Rilasciata Chakra 0.2.2: miglioramenti per la derivata di Arch

Tempo fa il team di Chakra, distribuzione prima basata su Arch Linux che faceva della sua pacchettizzazione particolare di KDE il suo punto forte, aveva annunciato di voler separare la distro dalla sua radice, per costruire un ambiente totalmente nuovo, seppur ancorato ai principi di semplicità ispiratori di entrambe le distribuzioni. Il lavoro svolto negli ultimi mesi ha consentito di rilasciare la versione 0.2.2 del LiveCD installabile, con numerosi cambiamenti e miglioramenti, e soprattutto una base sempre più vicina al distacco da Arch Linux.

Sono stati aggiunti i pacchetti riguardanti Gwenview, Juk, Kget e Ksnapshot per aumentare il numero di funzioni espletabili out-of-the-box, e rimossi i caratteri Microsoft; l’installer è stato ulteriormente migliorato, con parecchi bugfix e nuove caratteristiche, esattamente come i driver proprietari inclusi all’interno della distribuzione e lo script che ne controlla il bisogno, che è stato aggiornato.

La Software Compilation di KDE presente in questa versione di Chakra è ancora la 4.4.5, dati i numerosi problemi che KDE 4.5 incontra in presenza di driver aperti ATI e Intel; si preferisce quindi la stabilità all’avanguardia del software, al contrario dell’atteggiamento mostrato da Arch, anche in virt del fatto che ultimamente KDEMod ha subito un brusco cambio di sviluppatori.

In particolare comunque, il team per questa versione si è dedicato alla pulizia dei backend e del codice, e al redesign della GUI di parecchie applicazioni caratteristiche, nonché al sistema di creazione utenti. Per ora l’unico bug noto è un malfunzionamento reativo alla password di root, che comunque verrà sistemato molto presto. Per quanto riguarda il download della distribuzione, ovviamente chi la utilizza, aggiornando, otterrà i pacchetti aggiornati in virtù del fatto che è rolling release, mentre per scaricare le immagini ISO, basterà recarsi sulla pagina di download.

Tag: , ,

Commenti

  1. [1]

    Ahh, ecco perchè quando ho provato kde 4.5 con i driver open ho avuto tutti questi problemi.
    non c’è che dire, un scivolone bello grosso da parte degli sviluppatori.

    non pensavo che il significato della parola “stabile” fosse opinabile, ma a quando pare gli sviluppatori kde lo intendono in tutt’altro modo.

  2. [2]

    Beh purtroppo ci sono vari livelli e tipi di stabilità. Mi dispiace perchè io stavo cominciando a rivalutare KDE e ad usarlo, purtroppo però con la 4.5 hanno fatto tantissimo casino.

  3. [3]

    Anch’io di tanto in tanto mi azzardo a provarlo, e ne rimango puntalmente deluso.
    pecca puntualmente in stabilità e cura dei dettagli ed è un peccato, perchè avrebbe le potenzialità per essere un progetto di successo.

  4. [4]

    KDE di default non mi piace per nulla, ma con le dovute modifiche è un DE potentissimo con un look ‘n feel veramente invidiabile. Probabilmente KWin è l’unico WM a supportare decentemente le finestre borderless :D

  5. [5]

    Questi problemi non riguardano kde, ma l’implementazione di opengl dei mesa, infatti con i driver nvidia e ati il probòlema non c’è. Leggete anche i blog degli sviluppatori per una conferma. Il team kde ha fatto un lavoro impeccabile, io ne sono contentissimo. PS: utilizzo la KDE 4.5.1 con QT 4.7 kwin attivo, il tutto su ArchLinux.

  6. [6]

    E certo, facile dire che è sbagliato Mesa eh :P
    Penso che gli sviluppatori debbano venirsi incontro, dato che nella 4.4.5 il compositing di KWin funziona a meraviglia e nella 4.5 invece diventa un macigno insostenibile ;)

  7. [7]

    Disattivare il blur può dare una mano, talvolta.

  8. [8]

    Non funziona con il kernel 2.6.35 + Mesa 7.8.3 ;) Sempre con ArchLinux con kde 4.5.0 e kernel 2.6.34.3 + Mesa 7.8.3 il composing andava senza problemi. In ogni caso basta attivare manualmente LIBGL_ALWAYS_INDIRECT=1, tutto torna a funzionare normalmente. Questo significa che il problema è nello stack drm dei driver video, come dicevo e loro stessi confermano.

  9. [9]

    Ma frezaare una versione del KDE è renderla veramente stabile non si può, mah.

    Ad ogni nuova versione aggiungono una miriade di novità che inevitabilmente la rendono instabile.

    E poi mi vengono a dire che io parlo così perche non lo uso il KDE e ci credo che non lo uso! Preferisco la stabilità alla bellezza e alla novità.

  10. [10]

    io sto usando kde 4.5.1 e rispetto la versione 4.4 è molto immatura , la scelta di rimanere alla versione 4.4 al momento è la migliore , questo è legato al fatto di aver introdotto numerosissime novità nella 4.5 le prossime versioni sono sicuro miglioreranno e la renderanno realmente usabile

  11. [11]

    Esagerano con le novità, i numeri per ogni major version sono sempre astronomici. così come i bug corretti.

    inutile correre, per le novità ci vuole tempo, vanno testate come si deve.

  12. [12]

    Mah continuate a non capire che il problema non riguarda kde. In ogni caso è risaputo che le prime releases di una major release, sono le più buggate malgrado le fasi di test, che tra parentesi non durano nemmeno poco in rapporto alle novità introdotte.

  13. [13]

    infatti non capisco perchè non lavorino più sul fattore stabilità, che su quello delle novità.

  14. [14]

    La stabilità c’è, ma i bug che sfuggono vengono corretti con le release intermedie, con rilasci mensili. Non è un caso che KDE 4.4.5 è stabilissimo e veloce. Io sinceramente non vedo il problema. Chi utilizza distro che aggiornano i DE periodicamente (2 volte l’anno al massimo) utilizzerà delle release abbastanza stabili.

  15. [15]

    Vediamo un po’: è già uscita qualche distro “per utenti normali” con KDE 4.5? No.
    E allora che vi lamentate? Se sapete già come risolvere i problemi usare Arch o ricompilate da sorgenti, se non sapete andare incontro a qualche instabilità utilizzate le distribuzioni “classiche” che forniscono già driver con le correzioni per le versioni dei DE che sono “confezionate”.

    Per (i pochi) che preferiscono i fatti alle parole vane ecco la spiegazione perché sono i driver che sono problematici:
    http://blog.martin-graesslin.com/blog/2010/09/driver-dilemma-in-kde-workspaces-4-5/
    http://blog.martin-graesslin.com/blog/2010/09/demystifying-opengl-desktop-effects/
    Per favore leggete tutto o state zitti altrimenti.

Inserisci il tuo commento