Stallman: Steve Jobs ha danneggiato il mondo dell’informatica

Richard Stallman

Nemmeno la morte può fermare le invettive di Richard Stallman: il decisamente poco pacato leader della Free Software Foundation non si è risparmiato, nonostante il lutto, commentando in maniera decisamente caustica e molto poco politicamente corretta sul suo sito il decesso dell’ex CEO di Apple:

Nessuno merita di morire – né Jobs, né Mr. Bill, nemmeno persone colpevoli di mali più grandi di quelli perpetrati da loro. Ma tutti noi meritiamo la fine dell’influenza maligna di Jobs sul mondo dell’informatica.

Sicuramente un giudizio pesante, quello di Stallman, che non si scaglia esattamente contro la dipartita di un grande uomo, ma pone un accento fortemente negativo sull’operativo di costui; una cosa abbastanza macabra che mette in evidenza, è che la morte, e solo la morte, avesse potere di cambiare la maniera in cui Steve Jobs agiva.

Il decesso del “pioniere del computer come una prigione cool, concepita per privare gli stupidi della loro libertà” (parole pesantissime) comunque segna decisamente la fine di un’epoca e il termine della vita di un uomo che effettivamente ha dato una forte svolta al modo di considerare il personal computer come un elettrodomestico. A mio parere dunque, le parole di Stallman sono irrispettose del lutto che ha investito una famiglia, soprattutto per via del ruolo che ricopre.

Tag: ,

Commenti

  1. [1]

    “A mio parere dunque, le parole di Stallman sono irrispettose del lutto che ha investito una famiglia, soprattutto per via del ruolo che ricopre.” a mio parere no, sono pienamente d’accordo invece

  2. [2]

    Ma io sono d’accordo in linea di massima eh, solo che Stallman in quanto Stallman poteva andarci un pelo più leggero, ecco ._.

  3. [3]

    Al di là della forma, rivelatrice di poca intelligenza e degna della sensibilità di un elefante, e della quale non mi importa granché, Stallman mi pare più un talebano che un umano e non mi trova d’accordo in nulla, proprio nella sostanza. Mi pare sia solo carico di odio, che abbia rosicato parecchio e ora possa finalmente sfogarsi visto che il suo bersaglio sarà difficile possa rispondergli.
    Un fanboy al contrario, ma sempre fanboy rimane.
    Francamente il mondo di Linux e dei suoi personaggi comincia a diventarmi un po’ pesante, alla fine il pc mi serve solo per fare quello che devo fare, con Linux comincio a farlo peggio e in più mi devo sorbire ste menate…
    Finisce che mi compro un Mac e mi dimentico che uso un computer.

  4. [4]

    Stallmann in quanto assolutista dell’opensource (quasi dogmatico oserei) non si smentisce. Certo che Alessio ha ragione quando ci si trova di fronte a certi eventi ci vorrebbe un po’ di delicatezza.
    (anche se devo dirla tutta mi sta un po’ stufando che Steve Jobs stia monopolizzando i media)

  5. [5]

    ma non poteva aspettare che ne sono 10/15giorni?
    Poi non mi pare che jobs abbia avuto un influenza così maligna anzi molti prodotti opensource hanno rincorso prodotti apple.

  6. [6]

    OSX ha dimostrato quanto uno unix può essere uno strumento desktop completo e user friendly.
    Linux non c’è mai riuscito.
    Dopo le sparate sulla pedofilia altre perle di saggezza da stallman

  7. [7]

    @ugo a parte la solita storiella di stallman = talebano, ma sorvoliamo. Prova a rileggere la frase

    “mi pare più un talebano che un umano ”

    scrivi così perché sei convinto (come qualche neonazi fascista in giro) che i talebani non siano umani, ma bestie?

    Rileggiamoci a volte, please, prima di aumentare l’entropia della rete.

  8. [8]

    @erik_ilrosso

    dipendi da cosa intendi con influenza maligna… qualcuno potrebbe pensare che aver spinto e diffuso un dispositivo che ti traccia, ti può disabilitare le tua app da remoto etc non sia un’influenza definibile come propriamente benigna

  9. [9]

    Si, Stallman ha avuto la grazia di un elefante in un negozio di cristalleria ma la carità pelosa che ora impone di santificare a tutti i costi Jobs (a cui va riconosciuto l’indubbio genio per aver avuto intuizioni formidabili che hanno stravolto concetti apparentemente immutabili d’interazione) non va nemmeno bene.
    .
    Jobs ha modificato veramente la usability, nessuno lo mette in dubbio, ma dal punto di vista della distribuzione della conoscenza (che è quello che interessa a Stallman) ha imposto anche una serie di lucchetti allucinanti su brevetti e prodotti.
    .
    Rispetto per l’uomo e la famiglia, perché un lutto non ammette speculazioni, ma far passare Jobs come un benefattore del free software e dell’opensource mi pare esagerato ed è una speculazione ancora peggiore.
    .
    Stallman è solo un illuso quando pensa che, come dice lui, “l’influenza maligna” cessi con la morte di Jobs. Ormai il modello gli soprravviverà :)

  10. [10]

    @aytin

    Stallman sa bene che non è così. Che non finirà con Jobs. Dal suo post originario:

    “Unfortunately, that influence continues despite his absence. We can only hope his successors, as they attempt to carry on his legacy, will be less effective.”

  11. [11]

    Su cosa penso di Jobs e le reazioni alla sua morte ho scritto un post sul mio blog e preferisco non creare un’ulteriore discussione qui perché mi toccherebbe ripetermi.

    Commento solo per dire che le parole di Stallman non mi sembrano irrispettose. Cos’ha detto di irrispettoso?

    Io dico che non ha avuto tatto, ma questo non c’entra con fare giudizi morali che vanno al di là delle cose effettivamente dette. Sai il non avere tatto non va confuso con essere irrispettosi, non avere tatto è essere sinceri, con tutte le beghe che comporta. Il tizio non si è smentito, ha detto quello che pensava.

  12. [12]

    Stallman rosica, come sempre. Per questo è pieno di odio e acredine. Jobs ha cambiato il mondo, nel bene o nel male, Stallman avrebbe voluto ma non ce la può fare, sia perché non ne ha le qualità (specie in termini di comunicazione), sia perché ha scelto una strada molto più impervia e per sua natura senza successo.
    Sono d’accordo che Jobs non vada santificato, ma neanche coperto di m…
    Altrimenti siamo alle solite, tra un fanboy che si genuflette quotidianamente davanti all’immagine di Jobs e Stallman che gli sputa sopra… sono due facce della stessa medaglia, sostanzialmente uguali con Jobs nel mezzo per entrambe.

  13. [13]

    Beh, non mi sembra che leggendo il post originale in inglese ci sia alcunché di irrispettoso.
    Afferma che Jobs è morto.
    Dice che Jobs è il pioniere di una filosofia di intendere i computer contro cui lui, Stallman, è violentemente contro da decenni.
    Si rallegra non che sia morto, ma che non sia più intorno. Dice che nessuno merita di morire, né Jobs, né Gates né chi compia misfatti ben più gravi di quelli di questi due. Però che tutti noi ci meritiamo che la sua influenza finisca (in relazione alla filosofia di cui sopra).
    Si augura che con la dipartita di Jobs i suoi successori facciano più fatica a imporre tale filosofia.

    Da nessuna parte vedo mancanza di rispetto per l’uomo o la sua famiglia.

    E non diamogli del talebano, suvvia. E poi cosa è un talebano lo sappiamo?

  14. [14]

    Oggigiorno l’immagine è fondamentale, indipendentemente dal fatto che quello che ha detto sia giusto o sbagliato, è sicuramente il momento meno opportuno per dirlo

  15. [15]

    Ok Stallman non è mister delicatezza ma ha ragione, sopra quanti sogni calpestati si è eretto l’impero apple?
    Ecco riflettiamo anche su questo.

  16. [16]

    Stallman mi ha tolto le parole di bocca. Ma in tutta questa storia quello che mi ha dato veramente fastidio è leggere la venerazione da parte delle persone normali verso Steve Jobs. Le ridicoli condivisioni su facebook di persone che manco avevano idea di cosa stessero scrivendo.
    Tutto questo mi ha fatto capire che la società attuale è sempre peggio. LE persone sono solo pecore che si imitano l’una con l’altra, pronte ad odiare il capitalismo solo quando conviene, e invece quando serve ad acclamarlo come ieri. I veri inventori sono sotto i ponti, sono persone sconosciute. A farti diventare genio, inventore, santo, ci pensano i mass-media.

    Ieri è deceduto il più grande esperto di marketing della storia. Punto e basta. Un esempio da prendere per teleimbonitori, venditori, e imprenditori che vogliono avere la stampa ed il governo nei loro piedi.
    Tutto il resto, quale genialità, invenzioni è frutto di fantasie. Così come è pura retorica quanto gira nei video, dove Steve parla con gli studenti. Quello che contano sono i fatti, non le parole. Ho conosciuto persone che predicavano il bene e poi erano le prime a far del male al prossimo.

  17. [17]

    @ugo: non riconosci nessun merito a Stallman?

    Ricordati che è anche grazie al suo paziente lavoro se abbiamo decine di sistemi operativi liberi! Linux è solo il kernel, senza un compilatore, senza utility, shell ecc. ecc., Linux sarebbe inutile.

    Riguardo poi al suo commento, concordo: avrebbe potuto aspettare o smorzare leggermente i toni.

  18. [18]

    Non entro nel merito comunque ricordiamoci che se oggi esistono alternative a Microsoft e Apple (leggi GNU/Linux) è solo grazie a Stallman. Un kernel senza programmi non serve a niente.

  19. [19]

    Ieri è deceduto il più grande esperto di marketing della storia. Punto e basta. Un esempio da prendere per teleimbonitori, venditori, e imprenditori che vogliono avere la stampa ed il governo nei loro piedi.
    Tutto il resto, quale genialità, invenzioni è frutto di fantasie. Così come è pura retorica quanto gira nei video, dove Steve parla con gli studenti. Quello che contano sono i fatti, non le parole. Ho conosciuto persone che predicavano il bene e poi erano le prime a far del male al prossimo.

    Qui siamo all’assurdo…
    Prendiamo i fatti e mettiamoli sul piatto. Non basta a contenerli, altro che marketing.
    Non veneriamo nessuno perché ben lungi dal voler creare semidei o dei che siano, ma almeno i fatti, perdio…
    Il problema di Stallman non sta in Jobs, ma nell’umano. Un po’ come prendersela con B. e non capire che il problema sono gli italiani.
    I soliti ideologi…

  20. [20]

    Stallman ha perfettamente ragione, non c’è mancanza di rispetto verso la famiglia di Jobbs solo per l’analisi assolutamente lucida che ha fatto. Avesse detto “finalmente Jobs è morto” sarei stato d’accordo, ma l’analisi è non solo condivisibile, ma vera!

  21. [21]

    Beh, Apple, facendo un’analisi seria, non ha fatto altro che fare quello che tutte le grosse imprese capitalistiche fanno.
    Ha creato prodotti, ha delocalizzato le fab in paesi emergenti contribuendo alla crisi del lavoro nel paese si origine, ha sfruttato i lavoratori (vedi foxconn) direttamente o indirettamente (fornitori, materie prime), il tutto per un unico (ben poco nobile) fine, arricchire pochi (azionisti) a scapito di molti (lavoratori usa senza lavoro, lavoratori paesi emergenti sfruttati come limoni).
    Il giudizio non può che essere negativo, poi tutte le *minquiate* open/closed direi che sono assolutamente marginali e di interesse zero.
    Separare l’uomo dalle sue azioni, è molto difficile.
    .
    @shaitan
    “Se i talebani non siano umani, ma bestie?”
    dovresti andarlo a chiede alle donne afghane.

  22. [22]

    @ugo:
    Mettiamoli sul piatto questi fatti, non ha inventato nulla, ha usato le idee geniali di altri spacciandole per proprie. Ha distrutto i sogni di inventori e geni prima promettendogli le stelle e poi regalandogli le stalle fottendoli mettendo brevetti a destra e a manca solo dopo aver carpito quello che gli interessava dai vari progetti e quando ha incontrato uno come lui che fine ha fatto? Ha perso! Guardate il mercato workstation, guardate il mercato server… grazie steve almeno non hai abbindolato tutti ma solo chi ha le fette di salame davanti agli occhi!

  23. [23]
  24. [24]

    @telperion

    se vuoi contrastarli (cosa buona e giusta) non puoi agire come loro, se no non sei molto diverso da chi poi ti professi superiore.
    .
    Un essere umano è comunque un essere umano e come tale va trattato. Lo era anche hitler.

  25. [25]

    @shaitan
    infatti i nazisti nel 21-45, li hanno fermati con i discorsi, le manifestazioni pacifiche e l’opera di convincimento …

  26. [26]

    ahhahahhaha EPIC WIN di Telperion

  27. [27]

    Sono esterefatto! Come può permettersi di offendere e dare “degli stupidi” a persone solo perchè hanno fatto delle scelte su un sistema operativo invece che un ‘altro. Vorrei ricordare a quest’ uomo che se non fosse stato per Steve col cavolo che avremmo i pc in casa e di sicuro non ci sarebbe riuscito lui con Gnu…Sono parole vergognose e non lo dico solo perchè Steve è morto, non ho mai usato prodotti apple e non mi piace la politica che ha, quindi non sono di parte, ma vorrei che capisse una cosa importante lui e le sue libertà!! LA TUA LIBERTÀ FINISCE QUANDO COMINCIA QUELLA DEGLI ALTRI!! ABBI PIÙ RISPETTO PER CHI HA SCRITTO LA STORIA E NON PERMETTERTI DI OFFENDERE MIGLIAIA DI PERSONE DEFICENTE!

  28. [28]

    @telperion

    a parte l’ot, nessuno sta dicendo che la forza usata come difesa sia sbagliata (non vorrei entrare però nel discorso su quantio danni sono stati fatti “esportando – a furia di bombe – la democrazioa” termine molto lol).
    .
    Si sta dicendo che Abu Ghraib e simili sono frutto della convinzione che dall’altra parte ci sia una bestia e non un essere umano (che magari ha sbagliato, in modo terrificante, non lo discuto).
    .
    Ora che Abu Ghraib et simili siano un orrore e un errore non ci vuole Gandhi a dirlo. Che questi atteggiamenti siano dettati da una concezione degli arrestati come non “nostri pari” è abbastanza lapalissiano.
    .
    Tutto lì.
    Non discuto che alcuni/molti talebani si siano comportati come bestie. Avverso fermamente che lo siano e che siano da trattare come tali. Altrimenti siamo uguali a loro

  29. [29]

    Io san d’accordo che Apple sia una piaga per il mondo informatico, ma non si può negare che Jobs sia stato, nel bene e nel male, un uomo dal cervello fuori dal comune che ha saputo cambiare molto l’informatica. Come al solito dietro una filosofia di base corretta, Stallman fa sempre la figura dell’ottuso estremista e la cosa inizia ad irritarmi. Chi predica tanto la libertà informatica ed intellettuale deve accettare che c’è gente che deve essere LIBERA di scegliere soluzioni non libere e di tendenza, come appunto i prodotti Apple. Sta alle persone dissociarsi dai media e lavorare con la testa, queste sparate dopo un lutto se le poteva tenere per se e avrebbe risparmiato una pessima figura a tutto il mondo gnu/linux.

  30. [30]

    @telperion
    Ha creato prodotti, ha delocalizzato le fab in paesi emergenti contribuendo alla crisi del lavoro nel paese si origine, ha sfruttato i lavoratori (vedi foxconn) direttamente o indirettamente (fornitori, materie prime), il tutto per un unico (ben poco nobile) fine, arricchire pochi (azionisti) a scapito di molti (lavoratori usa senza lavoro, lavoratori paesi emergenti sfruttati come limoni).

    Dunque, dire che la Apple è cattiva (perché il tuo è un giudizio morale e moralistico) perché fa quello che tutto il mondo in cui TU e NOI viviamo, telperion, è un poco assurdo. Non c’è cosa intorno a te che non segua questa legge. Se tu fossi coerente dovresti vendere tutto, non comprare nulla o accertarti che ciò che stai per comprare provenga solo ed esclusivamente dal tuo paese di provenienza, con lavoratori ben pagati, regole rispettate. Lo pagheresti 10 volte di più: sei disposto? Chi è disposto?
    In ogni caso il problema è della Foxxon, non della Apple. E accusare la Apple per seguire regole globali è come accusare te perché quando vai al bagno inquini il pianeta.
    (asd)

    @Black_Codec
    Sarebbe meglio che tu studiassi prima di parlare, parli da grande ignorante. Puoi studiare in rete, io non perdo tempo a spiegarti. In ogni caso quando tu probabilmente eri nel limbo o ti facevi la cacca addosso io avevo la fortuna di smanettare con l’Apple II. Quindi i fatti li ho visti e toccati.

    Stallman vuole fare il messia (libero di farlo), parlando di cose elevate di cui alla gente gliene frega ben poco. Tutto ok, infatti uso (ancora) Linux, ma se sei un messia devi sapere chi è l’umano e conoscere le sue debolezze e accettarle per poi provare a cambiarle.
    Per fare un esempio, sta a predicare e consigliare di avere una vita retta, ma poi non può meravigliarsi che i suoi discepoli preferiscano andare al bar e a prostitute. Così come non può prendersela col barista perché ha tanti clienti come fosse lui l’origine del male.
    Questo fa Stallman.
    In ogni caso, morto un papa se ne fa un altro. Via Jobs, altri arriveranno. Il non comprendere chi è e cosa ha fatto Jobs significa non crescere e non creare difese al “male”.
    (peraltro, mia opinione: W Jobs!)
    Ora scusate, devo andare a vedere come va unity, kde, mint, bsd, il bug energetico, ecc ecc….

  31. [31]

    Anche le strategie di distribuzione di Apple sono tra le più spietate. Basta vedere cosa hanno fatto al centro commerciale i Gigli, dove erano presenti 2 catene che vendevano prodotti Apple. A quanto pare la merce Apple andava alla grade, infatti Cupertino ha deciso di aprire proprio lì il suo store, fregando clienti ai loro partner! Non parliamo poi dei margini risicati e le basse giacenze che danno ai riveditori…

  32. [32]

    Ugo e quali sarebbero i fatti e le invenzioni? Dai sentiamone qualcuna.
    Io vedo solo brevetti ed acquisizioni.
    A cominciare da Xerox a cui apparteneva il primo sistema operativo a finestre.
    Qui non si sta criticando la persona, alla quale va il rispetto per la morte, ma il fatto, che come tante altre aziende non sia specie per l’opensource, un esempio da imitare. E se permetti in un blog come questo credo sia difficile mostrare il contrario.
    Critico il fatto che sia stato un geniale inventore. Credo che sia stato un abile imprenditore ed esperto di marketing.
    Credo che la presenza o meno di Apple, non avrebbe modificato nulla di quanto vediamo ora in campo informatico.
    Le aziende realmente importanti si contano in una mano: IBM è tra queste, Apple francamente non mi sembra il caso.

    Parlando invece della persona lui credo sia stato un gran lavoratore, ma questo non significa che a parte il suo profitto, abbia fatto qualcosa di giusto.

    Il mio falegname era da giovane uno che ha realmente sofferto la fame, si è dato da fare, a costruito qualcosa da zero ora è uno dei più ricchi del paese. Ma non posso certo dire che sia una brava persona, anzi il successo lo ha fatto dimenticare le sue origini. Questo per dire che non basta solo lavorare sodo per essere esempi da imitare.
    I veri geni sono altri. Non confondiamo i grandi imprenditori con i rivoluzionari.

    Ed infine ricordo che avevamo pure noi la nostra Apple, si chiamava Olivetti. Ma il sogno è finito perché in Italia siamo i primi a ‘venerare’ gli stranieri e distruggere quello che è nostro, e perché l’Olivetti non aveva alle spalle il governo degli Stati Uniti. Sicuramente nessuna azienda italiana avrebbe lasciato un ricordo alla concorrenza come ieri invece ha fatto ad esempio Google.

  33. [33]

    I limiti di Stallman si vedono giorno dopo giorno.. per quanto sia stato una figura importante, sarebbe anche ora al giorno d’oggi ridimensionare le sue parole rendendoci conto che è un’esaltato che non accetta compromessi, e quindi prenderlo come tale e non come un guru o un genio.
    Non riconoscere l’operato e il contributo di Jobs nel mondo dell’IT (e non solo) è da perfetti miopi, come quasi tutte le sue ultime uscite.

    Se il mondo ha preferito e reso grande l’operato di Jobs a quello di Stallman (e mi sembra una cosa indiscutibile) è perchè magari uno ha compreso meglio le vere esigenze della gente dell’altro.
    Tra il rendere completamente libera l’informatica (non che la Apple si metta contro in qualche modo all’opensource, anzi, ha solo un modello di business diverso) e portarla nelle case di tutti, mi sembra che la cosa più importante per la gente sia decisamente la seconda.

  34. [34]

    #ugo #cla e tutti i paraculi che hanno scritto le loro scemenze da “fanboy” perche’ hanno toccato sua “santita’” Jobs…andate su altri blog…perche’ qua siete fastidiosi…

    P.s. si Apple e’ una azienda di merda..e allora? Avete per caso azioni Apple? guadagnate qualcosa dalla difesa di una azienda?

  35. [35]

    Sono d’accordo col fatto che sia un grandissimo imprenditore, ma anche io vi chiedo… cosa ha inventato?
    L’unica vera idea che ha avuto è stato il personal computer, ovvero l’idea di portare il computer nelle case della gente.
    Poi il buio.
    Le invenzioni quali sarebbero? L’IPod che altro non è un nuovo lettore MP3 quando il mercato ne aveva già a bizzeffe? Il MacOS X che, per quanto bello e stabile, altro non è che la somme di diverse tecnologie (BSD, Mach, ecc…)?

  36. [36]

    Siccome quando è troppo è troppo, risponderò a tono.

    Se non fosse per Jobs oggi non avremmo i computer e gli smartphone che ci sono, non solo Apple. E questo è un dato di fatto, e lo hanno scritto tutti. Ma è sufficiente guardarsi la storia per capire che è così.

    Se fosse stato per Stallman invece, avremmo ancora scatole in cui immettere del codice senza alcuna cura per l’usabilità e l’umanizzazione dei dispositivi, siano essi computer veri e propri o dispositivi mobili.

    Conclusione. Steve Jobs è stato sempre dalla parte degli utenti. Stallman li ha avversati.

  37. [37]

    Concordo con il pensiero di stallman, ma poteva anche fare una dichiarazione di questo tipo più avanti.
    Concordo quindi con Alessio Biancalana

    @Steros: diciamo che di lettori MP3 non ve n erano a bizzeffe come può sembrare, semplicemente erano già in vendita modelli delle più disparate case.
    Oltre al Personal Computer ha creato una “piccola” azienda di film d’animazione acquistata da disney successivamente (e di cui è diventato azionista di maggioranza): la Pixar. Possiamo dire quindi che di 3 aziende che ha creato 2 sono diventate importanti (come dimensioni) a livello internazionale, mentre la 3° (NeXT) è servita per salvare la prima dal fallimento.

  38. [38]

    Se c’era un talebano, questo era proprio Jobs. Tutto il suo modello di informatica si basa sul privare gli utenti dei mezzi per controllare i propri apparecchi: non solo il software proprietario, ma i DRM e l’impossibilità di installare applicazioni non nell’APP store. Se uno poi sbloccava l’iphone la Apple gli toglieva ogni supporto, anche per i problemi hardware. Arrivò persino a dire che il jailbreak distruggeva al rete telefonica!
    Finché giustamente i giudici americani non gli hanno fatto una pernacchia e hanno riconosciuto il diritto dell’utente a fare quel che vuole con l’apparecchio che ha profumatamente pagato.
    Questo era Steve Jobs: un dittatore digitale.

  39. [39]

    “non che la Apple si metta contro in qualche modo all’opensource, anzi, ha solo un modello di business diverso”

    Ma dove vivi? ma se Apple ha minacciato di portare in tribunale gli autori di un programma simile a itunes per linux!

    Ma prima di dire fesserie almeno controlla, e che cavolo, proprio aprire la bocca per dargli fiato!

  40. [40]

    “http://it.wikipedia.org/wiki/Personal_computer#Storia”

    Imparate la storia del personal computer prima di parlare.
    Apple si è inserita in un mercato già esistente. Non ha inventato il personal computer.

  41. [41]

    guiodic
    i DRM non sono stati voluti da Jobs il quale anzi si è speso affinché TUTTA l’industria togliesse i DRM. Vai a cercarti la lettera di Jobs all’industria musicale. E infatti poco tempo dopo iTunes ha perso finalmente i DRM, come Jobs voleva.

    L’impossibilità di installare app che non provengano di App Store è un bene, perché aiuta lo store a rimanere sano, gli sviluppatori a guadagnare dal proprio lavoro, e gli utenti ad avere qualcosa di perfettamente usabile.

    Non ha mai detto la cosa sul jailbreak che riporti. I giudici americani non hanno fatto nessuna pernacchia, hanno semplicemente preso una decisione indipendente da Apple. E in ogni caso quella decisione non dice sia sbagliato impedire di installare software di parti diverse da App Store. E ad Apple questo interessa, e per fortuna che è così.

    Se il mondo fosse dipeso da gente come te oggi eravamo senza nulla, e il progresso si sarebbe fermato. Questo è un dato di fatto.

    Steve Jobs è stato un inventore e genio, uno dei più grandi geni di sempre, al pari di Ford, Edison e altri.

    Se tu oggi usi il computer e i telefoni che ci sono con quelle interfacce, lo devi a Steve Jobs. Poi dirai che non è così, ma è così e non puoi farci nulla. Puoi dire di no, essere in disaccordo, ma non puoi ignorarlo. Altrimenti, se lo facessi, non risponderesti a questo commento.

  42. [42]

    Fermi tutti… riflettiamo un secondo.
    L’informatica ha diverse sfaccettature, tra cui la volontà di scegliere quale pc o sistema operativo usare, compresa la scelta di usare software open source o proprietario.
    Io sono un fermo sostenitore dell’Open Source ma ugualmente uso software proprietario per ragioni professionali ma in ogni caso è sempre stata una mia libera scelta.
    Quindi ciò che ha detto Stallman non lo approvo in nessun modo, stavolta ha esagerato.
    E comunque si porta rispetto per chi ha lottato a lungo contro un tumore che ti porta alla morte e non c’è niente di peggio sapere che stai per morire.
    A modo suo Steve Jobs ha portato comunque delle grandissime innovazioni ed è vero.
    Mi dispiace dirlo ma stavolta Stallman si deve solo vergognare.

  43. [43]

    dico semplicemente una cosa…Stallman se la poteva VIVAMENTE risparmiare per diversi motivi…

    1) che abbiamo fatto di Steve il Berlusconi di turno???
    2) per me è un fanboy dalla parte opposta
    3) si lamenta perchè con Jobs o Gates la gente USA i pc che altrimenti prima erano solo destinati alle aziende

    4) molta gente viene alla conoscenza di Linux proprio quando scoprono che magari il mac tutto bello user friendly eccecc ha sotto il sistema Unix e incomincia ad incuriosirsi

    5) per me ha perso tantissimo dopo questa affermazione facendomi pensare a “quelli come lui” come un gruppo di falliti del cazzo pronta solo a giudicare il lavoro altrui come se Linux fosse la soluzione ad ongi minimo problema anche esistenziale oserei

    non vorrei continuare ma se il mondo open source è fatto di persone umanamente come Richard Stallman irrispettose e menefreghiste, bhe io dico…ben venga Linux, GNU cazzi e mazzi ma di seguire la loro filosofia…

    NO GRAZIE

  44. [44]

    Appunto, studiate, anche tu Guido. Cavolo, altro che revisionismo qui dentro.
    E poi non chiedete qui a me i fatti di Apple, ho perso già abbastanza tempo, apritevi un libro o una pagina web e muovete le chiappe se vi interessa.
    Mai lette tante sciocchezze tutte insieme.

  45. [45]

    @Guiodic e tutti gli altri nerd..Shaitan..repressi ecc…Spero che il movimento gnu finisca e che linux non venga mai più affiancato a questa setta di malati di mente.

    Ciao.

  46. [46]

    ah dimenticavo! Stallman impara cos’è la libertà! Testa di cazzo comunista!

  47. [47]

    Io penso che sia importante la libertà di scelta, la Apple non ha mai negato la sua visione e l’utente sapeva a chi dava i soldi. Si vede che per alcuni, per fortuna non per me, non c’é alternativa migliore.

  48. [48]

    il paragone tra Jobs e Edison è molto calzante. Anche Edison sfruttava gli inventori e faceva campagne mediatiche e legali contro gli avversari, tra cui Tesla che genio lo era davvero. Edison diceva che inventare è 1% di intuizione e 99% di traspirazione. Tesla costruiva direttamente macchine funzionanti; i collaudi li aveva già fatti nella sua mente, senza nemmeno prendere appunti.

  49. [49]
  50. [50]

    Stallman si dimostra come al solito ignorante come una zucca vuota. Jobs non la pensava come lui (ovvero, non era d’accordo sull’idea di Stallman che chi fa informatica debba vivere d’aria) quindi lo etichetta per definizione come un imbecille. COmplimenti, continua cosi’ stallman.

  51. [51]

    Apple user…via di qui, tornate su melablog, quello e’ il vostro posto

  52. [52]

    Mah,se Jobbs come dicono abbia portato i pc in casa di ogni persona lo dubito,non ho mai avuto nessun prodotto apple,ma una paga da poveraio si, e i loro prodotti non sono propriamente economici.Per il genio,vorrei proprio vedere quanto ha messo di testa sua e quanto c è della farina dei suoi ingegneri e sviluppatori.Comunque da utente linux,posso dire che Stallman è troppo estremista, va bene l opensource il freesoftware e la liberta’,ma non deve essere sventolata come arma da battaglia per piegare le masse a usarla.Chi vuole win,osx,linux,solaris,etc è libero di farlo,poi ognuno si fara’ le domande se gli va bene o no.

  53. [53]

    Le parole di un barbone che ha fatto soldi grazie all’opensource…vendendo libri su libri ovviamente

  54. [54]

    @ugo
    “Se tu fossi coerente dovresti vendere tutto, non comprare nulla o accertarti che ciò che stai per comprare provenga solo ed esclusivamente dal tuo paese di provenienza …”
    .
    Essere “coscienti” di come funziona il mondo, è un fattore fondamentale anche se poi in pratica puoi fare poco, almeno hai la soddisfazione di on farti prendere “troppo” per i fondelli.
    Steve Jobs era un grande? Per chi ha una certa visione del mondo sicuramente si, per chi ha una visone meno denaro-centrica magri molto meno. Sicuramente non è stato un grande modello sociale per quel che riguarda una più equa distribuzione della ricchezza.
    Se poi sei un laureato di 30 anni magari pure bravo, che lavora con contratti determinati schifosi per 800€ o anche meno al mese, mentre manager incapaci e/o collusi guadagnano 10.000€ al mese o più e non li schioda nessuno, chiediti il perchè.
    Se poi a te va bene cosi, buon per te.
    Sicuramente è molto figo spendere per una cena per 2 persone, il reddito mensile di 3 famiglie italiane medie, in fondo a questo servono le company come Apple.

  55. [55]

    Apple user un cazzo.
    Io non lo sono, sono approdato a GNU/Linux e sto pensando di andarmene. Linux peggiora (non solo ubuntu), e la parte ideologica che mi piaceva viene presa a sberle da una parte (utenti) e dall’altra (tipo Stallman qui che mi fa vergognare di usare Linux.
    Complimenti, alla via così! Meno siete meglio state, vero telperion?

  56. [56]

    @telperion

    Mamma mia… Che demagogia da bar cammuffata da perbenismo con un pizzico di sinistrismo assistenzialista.
    Se il laureato di 30 anni è nella cacca non è colpa di Jobs, amico mio.
    Incredibile, adesso la merda in cui affoghiamo è in qualche modo imputabile alla Apple.
    Ma andate a lavorare…

  57. [57]

    Uno che è leader della Free Software Foundation, cosa poteva dire?…Nessuno dice che Stallman a casa usa un Mac…mentre Linux non progredisce, OSX lo fa ad ogni aggiornamento, ecco perché piace anche a Stallman…ma questo non poteva certo dirlo ;-) ))

  58. [58]

    Io non sono apple-user, anzi uso Linux, ma stallman rimane un fenomeno da circo fuori tempo.

  59. [59]

    @goddi o bah o simone90 o quella che preferisci…
    .
    lol cresci…
    .
    a 21 anni è quasi ora, se invece sono 90 beh allora sì hai ragione è tardi.

  60. [60]

    MAX HA SCRITTO:
    Apple user…via di qui, tornate su melablog, quello e’ il vostro posto

    Mai commento fu più emblematico di come, molte volte, siano proprio gli utenti “open” a rifiutare le opinioni altrui, propugnando il proprio pensiero come unico. Il tuo commento, caro Max, ne è un esempio lampante.

    Grazie per aver reso questa cosa così evidente agli occhi di tutti quelli che stanno leggendo.

  61. [61]

    @teleperion
    Non per tutti è figo la filosofia “deve essere difficile” tipica dell’utente linux.
    Apple ha prodotto uno unix facile,completo e di design; che se permetti non è poco. La vera grande innovazione è stata rendere degli oggetti di lavoro o di svago, moto molto belli.
    (oltre che semplici da usare)
    ti pare poco?
    nemmeno la apple ti costringesse a usare i suoi prodotti.
    Costano molto?
    Si, tantissimo (alle volte ai limiti del troppo, esempio due modelli fa di macmini, tipo quello da 799, oppure l’iphone 3gs 8giga venduto a 400 euri)
    Ma in un libero mercato un comprato è libero di decidere se per lui quel prodotto vale quella cifra; non mi pare mai alla apple abbiano fatto pubblicità ingannevole.
    Ti danno un prodotto di design, un sistema operativo degno, un buon set di applicazioni base (si ai tempi dei g3/g4 ti davano pure appleworks ora iwork se lo fanno pagare, tutto vero)
    e si fan pagare cari.
    E quindi? non ti piace, nun te lo compri.
    Ti piace? te lo compri.
    Credi che jobs abbia creato barriere diviso gli utenti etc?
    Non è vero, gli utenti apple tendono a fare comunella tanto quanto gli utenti linux (e tanto quanto gli utenti freebsd, haiku, tutte le minoranze devono fare comunella per sopravvivere)
    Se hai cellulari evoluti, i desktop di oggi, il mouse etc, lo devi anche alla apple e alle idee di Jobs .. nuove ? sue? copiate o meno? è chi riesce a metterle in pratica e renderle un fenomeno di costume che viene ricordato.
    Io non concordo per nulla con Stallman (ma non è la prima volta) per me Jobs non è da osannare ma nemmeno da criminalizzare i contributi al mondo dell’informatica sono stati notevoli. (per dirne una Sir Timothy John Berners-Lee ha progettato il primo server web su nextstep, il prodotto creato da Jobs e pochi altri, eran 15 ingegnieri in tutto, nextstep è diventato poi dopo il ritorno di Jobs ad apple osx, quindi per certi versi pure se adesso ti navighi tranquillo dovresti ringraziare Jobs)

  62. [62]

    @rogerdodger
    ma sono proprio gli utenti di sistemi open ad essere i più talebani che ti credi?
    Basta vedere tutte le guerre che si fanno tra mille progetti open nati con le stesse finalità…
    kde vs gnome vs xfce , vim vs emacs vs resto del mondo.
    Dove i vari sostenitori di una fazione spesso sono poco inclini ad ascoltare le opinioni degli altri….

  63. [63]

    @teleperion
    e già che ci sei smetti di stampare perché cups è di apple già da un bel po!
    (ci contribuisce dal 2002 e ha acquistato il codice sorgente nel 2007)
    quindi tutte le volte che stampi ringrazia apple e taci.

  64. [64]

    @Erik

    Quoto tutto.
    E poi diciamo una volta per tutte che, al di là del chiuso/aperto, il Mac è un pc che i sistemi open si sognano. Gestione del colore mostruosa, integrazione di tutte le app, interfaccia unificata, controllo totale sull’hardware. Insomma, se devo lavorare è una macchina che costa ma fa produrre, si fa dimenticare. A parte che non costa poi così tanto, la realtà è che offre molto, a partire da un monitor favoloso.
    Guarda, dopo queste ultime settimane, mi sono piuttosto disamorato di gnu/linux.
    Cosa mi rimane di più di un Mac o di winXP (che ho dovuto riattivare sull’EeePC perché ubuntu gira come una lumaca)?
    Mi rimane solo il piacere di usarlo e il piacere ideologico (lo smanettarci si sta invece trasformando nella fatica di Sisifo), cose che le sparate di Stallman o i commenti del forum di ubuntu o alcuni qui corrodono come acido…

  65. [65]

    Per farvi andare bene stallman, dovrebbe essere un bonista falso come voi?

    Ha solo detto quello che pensa. Cosa che a quanto pare a molti non vi riesce se non dopo averci pensato bene bene cosa dire per trarne il massimo vantaggio.

    Tanto per dirne una, avete mai sentito parlare questi “signori” tipo Jobs, quando CREPA(crepa: e papale papale il termine usato da questi signori)un “semplice” operaio?

    Come mai non sento vergognarsi, inneggiare all’ assurdità, e al talebanismo nessuno dei signorotti perbenisti qui presenti!!

    Falsi perbenisti e moralisti del pisello!!

  66. [66]

    Se Stallman cominciasse a lavarsi regolarmente, magari potrei cominciare a considerarlo….

  67. [67]

    @shaitan Non so chi sia simone90 spiacente…So solo che mi vergogno di usare ubuntu per gente come te.

    Ciao

  68. [68]

    @rchie
    Sono d’accordo con te, d’altronde, voglio proprio vedere questi nel caso che fosse Stallman, quello morto. E, vedendo che qui molti lo odiano, non credo che i risultati siano tanto cambiati.

  69. [69]

    Concordo con @rchie, avete stufato. Stallman, guarda un po’, è l’unico “talebano” che conosco che procede per binari logici, che argomenta tutto quello che dichiara.

    Vi fa vergognare usare linux per Stallman?? hahhahahahha grazie per procurarmi tante risate.

  70. [70]

    Noto con piacere che c’è ancora gente che confonde la “Grande economia” che te lo infila nel posteriore (se non sei un figlio di papà), con cups unix osx free/nonfree ubuntu eccetera.
    Che meraviglia.
    Poche idee ma confuse.

  71. [71]

    Stallman ha pienamente ragione nel merito (non me ne vogliano i fan di Apple: io ho un Mac, un iPhone e due iPod…), ma esprimere così malamente le proprie idee non fa che fare del male al free software.

  72. [72]

    A chi ha detto che Stallman non ha cambiato il mondo, faccio presente che linux, che usa la licenza GPL inventata da Stallman, è ormai onnipresente ovunque. Viene usato sui cellulari e centinaia di elettrodomestici ed è il motore che sta dietro la stragrande maggioranza dei server e router di internet.

    Se non è cambiare il mondo questo…

  73. [73]

    Le parole di Richard sono decisamente eccessive, anche se rivelano una parte di verità.
    I prodotti come l’iphone e l’ipad, per quanto utili, sono decisamente sopravvalutati da una politica di marketing aggressiva e distorsiva del mercato, un marketing che inganna i semplici e gli ingenui, ma non inganna i più competenti ed esperti in ambito informatico ed elettronico.
    Su questo punto sono d’accordo con Stallman.

  74. [74]

    @goddi, Rayman o SimonRayman (lol)
    .
    Get a life… (spenditi i, millantati, miggglioni di papà)

  75. [75]

    @shaitan ma che stai a di? O_O….

  76. [76]

    @Rayman di solito se voglio andarmene da un forum a tal punto da chiedere che i miei dati vengano cancellati non mi metto a creare cloni a raffica (uno dopo l’altro bannati). Ma si vede che tu hai molto tempo da perdere.
    .
    Goditi i migggggglioni di papà m8

  77. [77]

    Comunque Quel video l’ho fatto per far riflettere…Scrivete delle cose allucinanti fidati…Non tu in particolare.

    Di anni ne ho 17 se proprio è importante …..

  78. [78]

    E’ importante perché non voti, almeno questo… per ancora un anno siamo salvi.
    .
    Ripeto get a life m8

  79. [79]

    @Shaitan ma sei pure te nel forum di ubuntu?..Si mi sono cancellato e allora? Quando mai sono tornato scusa?…Poi quei commenti me li ha segnalati un’amico,hai visto che quel topic ha tipo 3000 visite?? Sai che bella figura sta facendo quel forum?…Poi per fare il video ci ho messo 15 minuti scarsi…troppo tempo?

  80. [80]

    Lol sì ciao e buonanotte… guarda che non siamo tutti coglioni. PLONK

  81. [81]

    tutti no,c’è gente in gamba…PLONK??? Cazzo è?..LOL <- e poi sono io il bambino? Cerchi di insultarmi ma nemmeno mi conosci.

    Certo da guidoiodice non mi aspettavo dei commenti così però…

  82. [82]

    @rayman
    E’ incredibile che tu hai fatto quel video per riflettere, con il “Commentate pure!” sotto, ma ironicamente i due post siano “svaniti” nel nulla… bella libertà di parola.
    Inoltre, non mi è mai piaciuto Jobs, ma almeno lo rispetto in questo momento poichè è un essere umano come noi.
    Ma, vorrei vedere gli altri come si comporterebbero, se fosse Stallman, quello morto… lo avrebbero deriso o no?

  83. [83]

    ahaha ora ho visto il tuo saccente commento al video…E vabuò,lo scaffale dei cervelli a te è caduto addosso mi sa hahaha…Mi ricordi il motivo per cui dopo 3 anni mi sono allontanato da ubuntu.it troppi personaggi :)

  84. [84]

    @rayman
    veramente io non ho postato nei commenti, li ho solo visti “temporaneamente”.
    Quindi, che hai da dire a riguardo questa libertà di parola?

  85. [85]

    Comunque ora devo andare..Riguardo a steve jobs mi dispiace tantissimo quando un genio ci lascia. E dirò la stessa cosa per stallman (anche se ci sono certe uscite ma vabeh),per gates…Geni..Visionari,rivoluzionari

  86. [86]

    il mio commento era l’altro che hai eliminato perché evidentemente non conforme alla tua politica editoriale del “commentate pure” LOL

    quanto a PLONK http://en.wikipedia.org/wiki/Plonk_%28Usenet%29

  87. [87]

    @rayman
    risposta a riguardo commenti cancellati please?

  88. [88]

    Spacca il PLONK!…No veramente li ho eliminati entrambi..Commenti costruttivi si ma insulti no dai.

  89. [89]

    Ps. Se mi gira dopo lo elimino insieme a quel vecchio account

  90. [90]

    ma tutti quelli che oggi fanno discorsi etici su Apple, come se il problema fosse la Apple, quando Stallman ha parlato dell’influenza sul mondo dell’informatica, e tutti gli altri 364 giorni dell’anno non fanno assolutissimamente un beneamato cazzo per opporsi alla cosa, fosse anche solo fare informazione (e non mettendosi in mostra facendo i saccenti in un salottino), proprio in questa occasione dovevano fare eccezione scadendo anche negli insulti?

  91. [91]

    @teleperion
    Per quanto riguarda sta stallman sul predicare cose in pubblico e altre nel privato ci sono diversi articoli in rete con le fonti in primis su appuntidigitali.

  92. [92]

    Questo post è finito dove era già cominciato: nella m…
    Del resto a leggere assurdità e idiozie, banalità buoniste e filo-comuniste (telperion, santiago-ritorna nella tua tana, @rchie e compagnia…) non si poteva finire altrimenti.
    Ma andate a lavorare…

    E comunque per ritornare IT: dire che Jobs ha fatto male al mondo dell’informatica è una stronzata grande solo quanto la poteva partorire una mente frustrata come quella di Stallman. Dì che ha fatto male ai tuoi ideali, alla tua causa, alla tua fede. Ma il mondo dell’informatica senza Jobs sarebbe molto differente, come lo sarebbe senza Stallman o Gates o Torvalds.
    Ma i talebani son fatti così.
    Vedremo quando morirà Stalmann (a proposito, morire non è un merito o una punizione: è inevitabile), mi salvo tutto questo e lo copio-incollo. Cambiando i fattori la stronzata resta uguale :D

  93. [93]

    @ugo
    il problema è questo.
    in un paese la gente muore di fame.
    Arriva MisterX che per un pezzo di pane li fa lavorare al limite dello schiavismo guadagnandoci molto sul loro lavoro ma non facendoli morire di fame.
    Quindi, MisterX è un “genio benefattore” o un “bieco sfruttatore”?
    Vale per la Cina come per Barletta (vedi i recenti fatti).
    Rispondi (a te stesso non nella discussone) alla domanda e saprai che visione del mondo hai.
    Il resto son cavolate.

  94. [94]

    Troppi commenti, ne ho lesso solo un po’. Comunque concordo con Richard. E poi non mi piacciono tutte queste esaltazioni, era un uomo, un semplice uomo che non ha contribuito nella direzione giusta secondo me.

  95. [95]

    @ugo
    vedi caro ugo, la differenza tra te e me è che io non ti dico cosa dovresti fare, anzi, non mi interessa in assoluto cosa tu faccia, dove tu vada ecc, ecc. A differenza di te io non me la prendo sul personale, tu si.
    per ciò, ti chiedo, evita di dirmi ogni volta che devo tornare nella mia tana. Evita di dirmi di andare a lavorare. Cadi proprio in basso. Dal tuo ultimo commento poi si vede che sei strapieno di pregiudizi, dovresti provare a risolverli. Saluti.

  96. [96]

    Allora come al solito chi ha poche argomentazioni e spesso non valide finisce per insultare, e mi sembra evidente dai commenti… Comunque se volete chattare vedetevi su irc, scambiatevi commenti su facebook etc ma non rompete le menate qui su chi ha 17 anni e Plonk etc etc.

    Dopo questo breve OT, ritorno in tema…
    @erik_ilrosso: io non stampo grazie a steve jobs ma grazie a lui se jailbreakko l’iphone non me lo sostituiscono finché non ripristino il firmware originale (se possibile eh, sennò t’attacchi al cazzo anche se hai fatto l’estensione di garanzia), stampo grazie a tutti quelli che si fanno un culo così (e guarda le braccia) per programmare quell’applicativo, jobs non sapeva neanche scrivere hello world un altro pò quindi ho dei seri dubbi su ciò che abbia fatto, incluso osx (come se l’idea fosse tutta sua avesse scritto tutto lui il codice partendo da zero ma vabbeh).
    @ugo: per te vale il commento di prima, senza neanche conoscermi mi hai giudicato, io capisco che sia frustrante aver torto ma un minimo di coerenza non guasta, come ho già detto e ridetto mettetemi sul piatto quello che ha fatto (e quando dico fatto intendo materialmente) Steve Jobs, ha assemblato lui il primo pc? No! Ha scritto lui il codice del kernel del primo sistema operativo? No! Ha inventato lui il mouse? No!
    Lui è stato bravo a capire cosa serviva e cosa no, ma quando apple è diventata apple lui è stato bravo a vendere nulla di più, non creava non progettava non scriveva codice, io sarò ignorante ma portami le prove di quello che ha fatto per favore, voglio il video in cui scrive un programma please!
    Poi io non ho idolatrato stallman anzi ho detto che è mister finezza, ciò nonostante lui ha spiegato che nessuno merita di morire ma ciò che ha fatto apple e continua a fare è quella di brevettare le idee e siamo chiari che se a nokia avessero brevettato l’idea di smartphone e a sony l’idea di notebook apple ora vendeva le patatine fritte… a no quelle le brevettavano al McDonalds, ma va bene basta che siete convinti di quello che dite e basta che vi siete documentati nei posti giusti, blog apple per primi mi raccomando!
    Wikipedia è libera e come tale non priva di cazzate, mi ricordo ancora uno delle prime definizioni di Arch che diceva che era derivata di frugalware… cancellato dopo 30 secondi perché erano partiti i bestemmioni da parte di tutti, ma va bene crediamo sempre a wikipedia, forse sarà cambiata da allora o forse no, io la storia solitamente la leggo sui libri (e non quelli fantasy o autobiografie o cazzate) ma va bene io sono ignorante, cos’è un as400? Conoscevi unix? Mai usato Unix? E non mi dire che hai usato apple altrimenti dimostri la tua ignoranza…

    @Tutti: pace e bene vi auguro di non dover fare la fine dei veri geni che hanno concesso al mondo di progredire al solo prezzo di morire di fame e di venire derisi e dimenticati nonostante oggi tutti usiamo qualcosa che hanno inventato loro.

    P.S.: Se ibm o amd fossero delle merde commerciali come apple (intendo la cerchia di avvocati e commerciali e marketing di apple) avrebbero brevettato il processore e così il bellissimo processore apple tanto simile a processori ben più noti se lo mettevano nel deretano!

  97. [97]

    completamente d’accordo con stallman.. l’unica cosa che mi dispiace è che per steve jobs si stanno facendo celebrazioni mondiali come se fosse appena morto gesu in croce mentre stallman non lo ricorderà (quasi) nessuno.. o comunque non avrà la stessa graditudine che gli spetta..

  98. [98]

    che poi ad
    “andare a lavorare”
    ci andrebbero in molti “potendo”.
    Capisci il “tra le righe” …

  99. [99]

    Caro ugolino il professorino, io ho dato la mia visione del come la penso. Tu invece del credo, che(solo tuo personale) pensi di essere migliore di chi non ti imbroda.

    Cerca di mantenere la tua parola comprati un mac e togliti dalle…. tue lezioncine del …………….

  100. [100]

    volevo dire intel e amd nn ibm e amd errore di distrazione sorry

  101. [101]

    Sono immensamente felice che qualcuno abbia detto quello che Jobs ha fatto, ovvero “costruire una bella gabbia”.
    Stallman non rosica (come pensano alcuni) e ha già cambiato il mondo (guardatevi cosa hanno fatto i server Apache per la diffusione del WWW).
    Quindi pregherei quei quattro “ignoranti” che si trovano a criticare Stallman di stare quieti e di valutare molti altri fattori etici e non solo quelli innovatori/stilistici/commerciali.
    Trovo irrensponsabile, o forse solo ignorante, non capire che Jobs ha fatto le cose per diventare ricco e non di certo per fare un favore al prossimo mentre a Stallman di diventare ricco non gli è mai importato.
    Insomma eticamente parlando Stallman è una persona coerente fino in fondo. Ma come al solito agli Italioti e ai World Wide Consumers interessa solo essere cool e all’avanguardia invece di essere dalla parte giusta.
    Io uso Linux da anni e lo utilizzo insieme a Windows (che è preinstallato sui pc). Rispetto la morte di Steve Jobs perchè lo ritengo una persona seria, ha combattuto a lungo con la malattia e ha dimostrato avere un carattere d’acciaio oltre che le qualità per imporsi su un mercato. In ogni caso critico Apple, la sua politica del software chiuso, del consumismo a priori, dei formati proprietari, della schiavitù delle aziende che producono per lei in Cina etc…
    Voi fate come vi pare! La libertà è di tutti… come il free Software (mentre il Mac solo per chi se lo può permettere).
    http://steveworkers.tumblr.com/

  102. [102]

    @ UGO
    Dal uso che fai di alcuni termini si vede che sei un represso (perchè ti piace mettere la gente in categorie e darci un etichetta) oppure un fascista. Forse entrambe le cose. Poi non che sia un problema essere repressi o fascisti, o entrambe le cose… uno può essere comunque felice di quello è, potersi comprare un mac… magari girare in BMW… etc… etc…
    Alla fine io spero solo tu sia felice, quindi se non lo sei cerca di esserlo e smetti di dare lezioni agli altri. Vedrai che starai meglio.
    Un saluto.

  103. [103]

    E’ l’open source sbagliato in partenza

    se io lavoro su un software è giusto ke sia pagato altrimenti come vivo vado a rubare ?
    e non distribuisco il sorgente

    finche ci sarà linux free i furbi ne approfitteranno sempre, vedi Apple con OSX android di google

    OSx è copiato da freebsd, infatti alcuni comandi sono identici

    apple e microsoft hanno sempre copiato e fatto la loro fortuna a scapito di altri come Stallman, la colpa è loro che mettono il software libero

    come non è vero che apple ha tanti nuovi progetti per il futuro è solo marketing per i gonzi che ci credono

    e mettono in giro il software libero

  104. [104]

    C’è un momento in cui è meglio il SILENZIO !

  105. [105]

    è chiaro che c’è una lotta tra “poveri” che vedono jobs come il diavolo,magari perchè è stato un grandissimo imprenditore ed ha fatto soldi alle spalle degli operai e “ricchi”

  106. [106]

    Ammazza che flame!
    Non mi è piaciuta la forma con cui Stallman ha espresso i suoi pensieri, ma condivido invece in pieno il fatto che abbia espresso i suoi pensieri, oggi come ieri, non modificandoli in seguito alla morte di Steve Jobs, come invece è successo a tanti altri.
    Troppo spesso succede che quando una persona muore, sia quasi necessario santificarla.
    Jobs era un genio del marketing e della comunicazione, un imprenditore in gambissima che ha cambiato il mondo, anche però limitando sempre più la libertà di utilizzo dei suoi device (altro che 1984), creando dei wallet garden per il suo mondo I, prendendo tanto dal mondo del free software e dando indietro molto poco.
    Interessanti anche le considerazioni dei Wu Ming, antecedenti la morte di Steve Jobs:
    http://www.wumingfoundation.com/giap/?p=5241

  107. [107]

    Jobs ha fatto del male all’informatica? Discutibile se sia bene o male, ma sicuramente qualcosa ha fatto. Stallman invece cosa ha fatto a parte blaterare cazzate??? Ah sì, ha scritto del software che usa un MILLESIMO delle persone in rapporto agli utenti di Apple… Stallman non ha sfruttato i poveri operai cinesi? Ci credo, non ne avrebbe mai potuto pagare neanche uno, perchè non avrebbe mai venduto niente… Essere degli inetti è forse un merito?

  108. [108]

    Questa santificazione di Steve Jobs per me è completamente senza senso. E’ semplicemente un grande venditore.
    (1) “L’impossibilità di installare app che non provengano di App Store è un bene, perché aiuta lo store a rimanere sano, gli sviluppatori a guadagnare dal proprio lavoro, e gli utenti ad avere qualcosa di perfettamente usabile.”. Come si fa a dire una cosa del genere? Limitare le libertà degli utenti è un bene? E’ assurdo! Sull’iPhone non è possibile installare Firefox per via delle regole dell’App Store di Apple (ed è per questo che non ne è stata sviluppata una versione per iOS). Ti sembra forse che Firefox sia un software non “sano”? E questo è soltanto uno degli innumerevoli esempi che è possibile fare.
    (2) “e già che ci sei smetti di stampare perché cups è di apple già da un bel po!”, certo ma CUPS non è stato certo inventato da Apple… E’ un software che esisteva già precedentemente ed è rilasciato sotto una licenza opensource (GPL).

    Non sempre condivido le idee di Stallman, ma questa volta la definizione di Jobs come di un “pioniere del computer come una prigione cool, concepita per privare gli stupidi della loro libertà” mi sembra proprio azzeccata! Conosco tantissime persone che vedevano ogni “novità” introdotta nell’iPhone come una grande invenzione della Apple (finché non gli facevo notare che quelle cosiddette “novità” esistevano già da anni…).

  109. [109]

    In effetti questo post e’ pieno di palate di compost proprio al naturale… dopo 30 commmenti letti devo dire che mi stavo demoralizzando: “ancora i soliti commentacci su Stallman”.
    Poi devo invece ringraziare chi ancora secondo me ha qualche barlume di ragione, per cui grazie archie guiodic telperion e stantiago: avete espresso parte di quello che avrei voluto dire.
    Per tutto il resto della folla e per chi si vergogna di Stallman: in effetti ha infranto qualcosa, dicendo quello che da sempre pensa, un falso e bugiardo buonismo di questa societa’.

  110. [110]

    @Carlo

    “C’è un momento in cui è meglio il SILENZIO !”

    Quanto hai ragione…ma si sa, siamo nel paese dove tutti sono tecnici della nazionale….

  111. [111]

    @Santiago
    Piccola differenza tra me e te (oltre a molte altre, per fortuna): io non sproloquio in un blog pensando di essere chissachi scrivendo e dispensando a piene mani il mio nulla. Per quanto mi riguarda torna nella tua tana. Ovviamente farai ciò che ti più piace, per cui non venirmi proprio tu a dire cosa devo o non devo dire.

    @telperion
    Sei intriso di buonismo e odio verso il “padrone” con un vittimismo operaio di 80 anni fa. Il mondo segue regole che non sono sotto il controllo di Jobs. Il problema della Cina è l’inizio di un percorso che LORO devono fare (e tranquillo, lo faranno), non del cattivo Jobs che commissiona alla Foxxon gli iPad fatti fisicamente dai dipendenti della Foxxon (non della Apple). Io posso anche essere d’accordo con te, ma allora pretendo che si dicano le stesse cose comprando un qualsiasi prodotto fatto in oriente che ha di diverso dai prodotti Apple solo la notorietà. Fai questo discorso in modo coerente e ti troverai praticamente nudo e povero. E ti parla chi il mercato orientale lo soffre.

    @Rchie
    Storpiare i nomi rivela la tua età cerebrale che potrei collocare nella scuola dell’obbligo. Non degno di risposta.

    Fanboy al contrario, questo siete, travestiti da guardiani del bene.
    Come vedete, Jobs ha lasciato un segno profondo, nessuno parla di divinità, ma la superficialità che leggo qui è deprimente, a volte. A me ha addolorato la notizia della sua morte perché legata alla mia infanzia, quando giocavo a programmare in basic su un Apple II collegato a una tv. Perché il primo pc che ho usato era un mac classic, perché ho seguito molti dei passi Apple, seppur un poco da lontano. Mi infastidisce leggere lo sproloquio di Stallman perché pieno di invidia e acredine, e non obiettivo.
    Poi la storia faccia il suo corso, Jobs ha fatto la sua vita e lasciato il suo segno. Vedremo il vostro.
    E ai posteri l’ardua sentenza.

  112. [112]

    Le chiacchere stanno a zero. Stallman se lo ricorderanno in pochi, giusto gli informatici come me che hanno studiato la storia del computing e pochi altri. Steve Jobs non ha solo cambiato l’informatica. Ha cambiato il mondo, questo è poco ma sicuro. Stallman dimostra di avere una mente chiusa e pochissima capacità di analisi. Irrispettoso di un lutto ed incapace di riconoscere il lavoro e il merito di un genio. Rosicone, e neanche poco, Stallman può fare l’hippie quanto gli pare e continuare a combattere contro i mulini a vento, io sono degli anni che seguo le sue attività e di concreto quest’uomo ha combinato davvero poco a mio avviso. Povero vecchio…

  113. [113]

    Non mi pare che l’app store privi l’utente del diritto di installare cosa vuole semmai confina lo sviluppo entro certe regole. Battle for wesnoth, vlc sono i primi software Open portati su ios senza problemi, anzi vlc è stato fatto rimuovere proprio dai fanatici dell’open che di fatto sono andati a ledere la libertà altrui.
    Se opera è sullo store ci poteva anche essere Firefox bastava rispettare le regole.

  114. [114]

    Grandissimo Richard, sempre diretto e soprattutto sincero, senza ipocrisie.

    Su Jobs ha detto perfettamente le cose come stanno, e le condivido; e non vedo mancanza di rispetto: ha infatti detto che non parla dell’uomo, e quindi della sua mancanza e del suo lutto in sé, ma del suo (enorme) influsso negativo sulle libertà degli utenti. Io non volevo che Jobs morisse, non gli auguravo la morte e mi dispiace che abbia sofferto cosi’ tanti anni, ma sono sicuramente contento per il fatto che la sua mancanza potrà indebolire tutta la filosofia assurda che ha portato nel mondo dell’informatica e non solo.

  115. [115]

    Non ai posteri ma a tua sorella, bambino di merdosa….

  116. [116]

    Allora come al solito chi ha poche argomentazioni e spesso non valide finisce per insultare, e mi sembra evidente dai commenti… Comunque se volete chattare vedetevi su irc, scambiatevi commenti su facebook etc ma non rompete le menate qui su chi ha 17 anni e Plonk etc etc.

    Dopo questo breve OT, ritorno in tema…
    @erik_ilrosso: io non stampo grazie a steve jobs ma grazie a lui se jailbreakko l’iphone non me lo sostituiscono finché non ripristino il firmware originale (se possibile eh, sennò t’attacchi al piffero anche se hai fatto l’estensione di garanzia), stampo grazie a tutti quelli che si fanno un mazzo così (e guarda le braccia) per programmare quell’applicativo, jobs non sapeva neanche scrivere hello world un altro pò quindi ho dei seri dubbi su ciò che abbia fatto, incluso osx (come se l’idea fosse tutta sua avesse scritto tutto lui il codice partendo da zero ma vabbeh).
    @ugo: per te vale il commento di prima, senza neanche conoscermi mi hai giudicato, io capisco che sia frustrante aver torto ma un minimo di coerenza non guasta, come ho già detto e ridetto mettetemi sul piatto quello che ha fatto (e quando dico fatto intendo materialmente) Steve Jobs, ha assemblato lui il primo pc? No! Ha scritto lui il codice del kernel del primo sistema operativo? No! Ha inventato lui il mouse? No!
    Lui è stato bravo a capire cosa serviva e cosa no, ma quando apple è diventata apple lui è stato bravo a vendere nulla di più, non creava non progettava non scriveva codice, io sarò ignorante ma portami le prove di quello che ha fatto per favore, voglio il video in cui scrive un programma please!
    Poi io non ho idolatrato stallman anzi ho detto che è mister finezza, ciò nonostante lui ha spiegato che nessuno merita di morire ma ciò che ha fatto apple e continua a fare è quella di brevettare le idee e siamo chiari che se a nokia avessero brevettato l’idea di smartphone e a sony l’idea di notebook apple ora vendeva le patatine fritte… a no quelle le brevettavano al McDonalds, ma va bene basta che siete convinti di quello che dite e basta che vi siate documentati nei posti giusti, blog apple per primi mi raccomando!
    Wikipedia è libera e come tale non priva di cazzate, ma va bene crediamo sempre a wikipedia, io la storia solitamente la leggo sui libri (e non quelli fantasy o autobiografie o cazzate) ma va bene io sono ignorante, cos’è un as400? Conoscevi unix? Mai usato Unix? E non mi dire che hai usato apple altrimenti dimostri la tua ignoranza…

    @Tutti: pace e bene vi auguro di non dover fare la fine dei veri geni che hanno concesso al mondo di progredire al solo prezzo di morire di fame e di venire derisi e dimenticati nonostante oggi tutti usiamo qualcosa che hanno inventato loro.

    P.S.: Se intel o amd fossero delle me*de commerciali come apple (intendo la cerchia di avvocati e commerciali e marketing di apple) avrebbero brevettato il processore e così il bellissimo processore apple tanto simile a processori ben più noti se lo mettevano nel deretano!

  117. [117]

    Mah, le solite polemiche da bimbominkia. A domanda stallman ha risposto, coerente come sempre, lucido come sempre.

    PS
    complimenti a quello che ha scritto comunisti ecc ecc, prima o poi lo trova uno che lo sfigura di legnate, a lui e a quelli di forza gnocca.

  118. [118]

    Stallman fa una battaglia per la libertà e non insegue il denaro, Jobs ha fatto tutto per profitto, non parliamo delle fabbriche in Cina dove si producono componenti apple dove i dipendenti si suicidano a decine.

  119. [119]

    ahahhahhahhahaha ancora epic win di @rchie

    PS: ugo, io non ti ho detto cosa devi dire o non dire, leggi meglio.

  120. [120]

    @Santiago

    E poi chiudo, scadimento completo e squallore totale, altro che epic win, tipico linguaggio da bimbiminkia, infatti vi trovate bene tra di voi.

    Cito: ” evita di dirmi ogni volta che devo tornare nella mia tana. Evita di dirmi di andare a lavorare”. L’italiano non è proprio un’opinione.
    Saluti.

  121. [121]

    Ammiro Stallman per la sua tenacia e per il lavoro che ha svolto. Ha sicuramente delle palle quadrate e lo ha dimostrato in questi ultimi 30 anni remando continuamente contro corrente. Se permettete però sono completamente contrario alla sua visione miope del mondo. Dovrebbe capire che c’è spazio per tutti, per il software closed e quello open e il suo odio risulta piuttosto infantile. Su Steve non mi pronuncio, spero solo che si stia facendo delle grosse risate leggendo questi blog dall’alto della sua iCloud.

  122. [122]

    Tutta invidia.
    Poi vedendo la sua faccia mi pare un pazzo

  123. [123]

    Per rispettare il lutto di una famiglia sarebbe sufficiente il silenzio, perchè nessuno che non sia una persona di famiglia può veramente stare vicino a chi soffre per la scomparsa di una persona amata.
    Quanto alle infinite nefandezze che si sino scritte e dette in questi due giorni sulla persona di Steve Jobs e sulla sua morte … a me sembra che Stallman abbia semplicemente detto quello che pensa, nel rispetto della persona … quello che scrive si riferisce a come Jobs ha portato avanti (legittimamente) un modo di fare che non può essere per forza santificato, si può essere profondamente in disaccordo, non vedo quale è il problema.
    Il punto è che, di fatto, si è sollevato il solito teatrino mediatico su un evento che di umano non ha proprio più nulla, chiunque non è compiacente con i giochini mediatici delle ultime ore è messo al bando.
    Sarebbe infine il caso di far notare alle migliaia di lobotomizzati dell’ultima ora che se possono usare internet con il loro fiammanti nuovi iPhone è perchè esiste una comunità enorme di creativi e liberi pensatori della rete, che non ha nulla a che fare con la Apple, che ha reso possibile l’esistenza di milioni di server sui quali gira GNU/Linux, BSD e altri Unix-like liberi … il fatto che un dispositivo elettronico sia “cool” e relativamente facile da usare non implica che si debba mettere su un altare l’azienda che lo ha prodotto e il suo CEO … si resta veramente senza parole di fronte alla manipolabilità e alla mancanza totale di autonomia di pensiero di tante persone, basta dargli in mano un giocattolino per indurli al servizio per il resto della loro vita.

    //gino

  124. [124]

    ugo, devi leggere tutto e non estrapolare la frase: “per ciò, ti chiedo, evita di dirmi ogni volta che devo tornare nella mia tana. Evita di dirmi di andare a lavorare.”
    quel “per ciò” legava il discorso alla frase di prima e quel “ti chiedo” era una richiesta personale, tu usi l’imperativo netto. Come al solito vedi solo quello che vuoi vedere.

  125. [125]

    Purtroppo stalman è solo un frustrato del c**zo con la sua politca dell’open che poi non è cosí Open… Ha fallito in tutto quello che a fatto e poi non vedo dove steve abbia imposto la sua tirannia nel mondo dell’informatica. Non credo che sia mai andato a casa di nessuno a dire compra un mac se no ti uccido… Ripeto è solo un frustrato nascosto dietro un corpo da cavernicolo buzzurro che cerca gloria ed una platea così ampia sulle spalle del povero steve…Ridicolo Ridicolo cerca di far qualcosa di costruttivo… Sparisciiiiiii

  126. [126]

    LOL, si dice “imperativo categorico” o, al limite, solo “imperativo”. Non esiste l’imperativo netto, o lordo che sia… :D
    Vabbè, stiamo producendo spazzatura, avrei voglia di spiegarti come non abbia senso il tuo discorso (chiedere di non fare qualcosa facendo proprio quel qualcosa), ma è gioco dialettico e decisamente OT (e già siamo OT).
    Ti lascio ai tuoi giochini, amichetti bimbiminkia da epic win vari, io torno al mio lavoro, tu… alla tua tana! Ciao.

  127. [127]

    Conte ugolino pprrrrrrrrrrrrrrrrrrr!!

  128. [128]

    Mi scuso Professsor!

  129. [129]

    Dovresti essere un attimo coerente te stesso, prima di pretenderlo da gli altri!!

    Il tuo fare il professore dell’ itaglianoto, lo tiri fuori SOLO con chi non la pensa come te! Mentre se rileggi qialche post di chi zoppica come te(unbutero convinto) che scrive molto ma molto peggio di noi. Vedo che va tutto bene.

    Complimenti per la tua coerenza mi PPrrofesssssor!

  130. [130]

    …Orrore, tristezza, vergogna….
    E’ quello che provo per lo sciacallaggio insito in alcuni messaggi qui dentro….

  131. [131]

    il post era stato volutamente formulato per dare origine a flame e quindi raggiungere un buon numero di commenti, direi che c’è riuscito.
    Anche Stallman probabilmente aveva lo stesso intento, ribadire quello che dice già da diversi anni: “apple è l’impero del male” con un commento acido in un giorno in cui non era dovuto, giusto per avere una risonanza mediatica notevole. (pure alcuni siti di quotidiani italiani hanno riportato la notizia con tutti gli strafalcioni soliti).
    Jobs progettando prodotti modaioli ha monopolizzato abbastanza anche la stampa non specialistica negli ultimi anni, Stallman essendo quasi sconosciuto dai non addetti hai lavori ha secondo me approfittato della situazione per fare un commento acido per avere più risonanza possibile, comunque il messaggio non è cambiato, Stallman ha comunque sempre la stessa coerenza di pensiero giusta o sbagliata che sia.
    Almeno io la vedo così.

  132. [132]

    “Personalmente” l’avrei scritta così:

    Steve Jobs, has died.
    I’m not glad he’s dead. Nobody deserves to have to die – not Jobs, not Mr. Bill, not even people guilty of bigger evils than theirs.

    But we all deserve the end of Jobs’ malign influence on people’s computing.

    He was the pioneer of the computer as a jail made cool, designed to sever fools from their freedom.

    Unfortunately, that influence continues despite his absence. We can only hope his successors, as they attempt to carry on his legacy, will be less effective.

  133. [133]

    @Michelangelog
    Analisi corretta. Purtroppo rivela anche ciò che era meglio tenere nascosto, ossia quanto Stallman sia pieno di acredine e invidia, un frustrato e una persona priva di capacità comunicativa.
    Mediaticamente, poi, lo definirei un autogol, una vera mazzata al già fragile mondo dell’open/free. Questo non in base a ciò che penso io, ma in base a ciò che leggo/sento in giro, anche da amici. Dei suoi contenuti e della sua irreprensibile coerenza non frega niente ad alcuno, ciò che è passato è che è uno str… senza cuore, invidioso e frustrato.
    Questo è ciò che ha ottenuto: grazie Stallman, il mondo di GNU/Linux ha proprio bisogno di queste cose!

  134. [134]

    ha ragione,come sempre!

    La apple è stata a prima adottare in serie le DRM, e mi fermo qua

  135. [135]

    la morte merita silenzio e rispetto.
    Nessuna giustificazione per Stallman che ha completamente sbagliato i tempi e i modi del suo commento.
    Un autogol dei peggiori

  136. [136]

    che tristezza certi commenti, gli imbecilli come ugo o quelli che criticano stallman non sanno :) semplicemente cosa ha fatto, a quali cattedre ha rinunciato (vedi MIT) cosa fa e cosa ha fatto per la liberta di cui godete ora
    .
    andatevi a nascondere, troll e ignoranti di merda.. poi diamo la colpa ai politici dello sfacelo dell’italia… capre

  137. [137]

    @ ugo:
    ti vedo invidioso e frustrato quasi quanto stallman.
    —————————————————————

    @Giuseppe [107]Stallman invece cosa ha fatto a parte blaterare cazzate???

    Prova un pochino a guardare sotto i lustrini, quante cose usa il tuo mac CREATE da quel fallito di RSM.
    ————————————————————-

    @Roberto [112] si vede come conosci la storia informatica(beati voi)

  138. [138]

    Se non altro non è ipocrita come tanti in queste circostanze. Più che altro non mi piace la sua visione assolutista, se non manichea. E poteva dire le stesse cose in altro modo, con più tatto ecc.

  139. [139]

    Jobs era uno dei tanti predatore di “consumatori”, a molti dispiace quando muore qualcuno, pure a Stallman dispiace, non è ipocrita. Invece io penso dentro di me… un parassita del pianeta di meno… meglio lui che io` anzi dirò di più, mi ammazzo dalle risate ogni volta che l’autista di un SUV si schianta nella sua bara consumistica perchè gioca con l’ifono…magari trascinando con sè 3 precarie in una 1 che “poverine erano pure carine”. altro che tatto… alla parola morte giù di deferenza… Tutte queste cerimonie per volgari esseri umani parassiti planetari con la speranza di vivere in eterno, il terrore di crepare e spaventosamente pericolosi, perchè dotati di intelligenza e libero arbitrio, me e te compresi. L’uomo è l’impero del male, sia open o no. fanculo la dialettica il tatto e il topic

  140. [140]

    NON è vero che Richard Stallman non ha tatto!
    Ecco la prova:
    http://www.youtube.com/watch?v=I25UeVXrEHQ#t=1m36s

  141. [141]

    Aaargh!

  142. [142]

    Io non ho mai pensato che l’open source fosse sbagliato ma purtroppo non puoi fare la pecora finchè il mondo dell’informatica è monopolizzato da lupi come apple e microsoft perchè ti sbranano

    sarebbe troppo bello poter condividere le informazioni e imparare da altri programmatori, liberamente purtroppo è solo utopia, siamo fuori dal mercato

  143. [143]

    @Orlando: chomp chomp chomp. :>
    (bleurgh)

  144. [144]

    una cosa è criticare il metodo, altra cosa criticare il prodotto.

    siete mai entrati in una sala di registrazione, di video editing, di stampa professionale? che software usano?
    se poi vogliamo parlare del fatto che è a sorgente chiusa è un conto… ma questo non può modificare l’analisi di qualità del prodotto.

    dire che jobs sia il male della storia dell’informatica è troppo semplicistica come analisi e può dire questo stallman, un profeta, ghandi…chi volete voi… ma è una analisi puerile e priva di elementi..

    la qualità dei prodotti sw di apple è indubbia…e mi pare anche con scarsi appigli di critica… questo è un bene che esista…

    io adoro la filosofia opensource, ma uso linux perchè è sicuro, affidabile, e non a pagamento… se fosse una ciofeca non potrei lavorare con una ciofeca bacata anche se opensource… la qualità è un conto… la logica che c’è dietro un altro!

  145. [145]

    Che tristezza vedere certi commenti…Provo un profondo rispetto per steve jobs,certo che stallman non è proprio l’esempio perfetto di persona che suggerirei ai giovani.
    Guardatevi il discorso di jobs alla stanford…Questo è un uomo che merita rispetto.
    Saluti.

  146. [146]

    Ugo, deve essere duro dover usare un sistema grazie ad un uomo che detesti. Ogni giorno che usi Gnu/Linux ti tocca pensare “guarda un po’ Stallman mi sta sul cazzo, eppure sto usando qualcosa grazie a lui”.
    Ah, è dura la vita di quelli come te che si mangiano il fegato per queste cose. Immagino che quando il fegato finisce e devi aspettare che ricresca vieni qui a fare il prof di italiano. Ti capisco Ugo, non sai quanto ti capisco (sic! capisca)

  147. [147]

    L’invidia e la malvsgità camminano in paripasso.Sprecare tempo in aggiunta di commenti nei confronti di questo Richard lo ritrngo dispersivo. Geni si nasce per non morire mai; gli asini camminano in fila indiana capaci di portare some di pietre e legna.
    Oscar. Ottobre o9 Roma.

  148. [148]

    @Santiago
    Hai poco da fare lo spiritoso, amico mio.
    Intanto l’italiano non lo sai, ti tocca studiare ancora. Invece di scrivere su un blog dovresti scrivere a qualche prof. Ma il tuo smisurato ego chiaro che te lo impedisce, vero? Sei l’unico che sia riuscito a scrivere un post di quanto sei figo tu e di quanto erano scemi i prof… Patetico.
    Comunque sto facendo i conti e vedendo di passare a Mac, e non è una battuta come la tua.
    Facendo un’analisi vera e distaccata, il prodotto Linux, ideologie a parte, è terribilmente faticoso e ben indietro ai prodotti proprietari. Ogni cambiamento richiede fatica e tempo, ogni aggiornamento è un terno al lotto: funzionerà tutto? Lo saprai solo dopo.
    Se devo trovare lo strumento migliore per fare una determinata cosa, non è Linux.
    Linux ha altro, un’idea di base che abbraccio, il piacere di smanettare e imparare molto, ha una comunità che mi piaceva e, dopo molto lavoro, un prodotto comunque funzionale.
    Dopo gli ultimi cambiamenti Linux in generale è meno funzionale (sull’EeePC ho riattivato lo XP originale, tra bug energetico e pesantezza generale, ubuntu stava messo molto male e non ho proprio voglia di andare a cercarmi altre distro, imparare a usarle bene, ecc ecc), sono stufo di impegnare risorse per fare ciò che su OS proprietari faccio in tre click e, dulcis in fundo, queste stronzate mi fanno disamorare.
    Ho del lavoro da fare, sono anni che sono passato a Linux, ci si può stare per amore, non per funzionalità.
    Quindi un bel debito, un po’ di rate, metto consapevolmente le mia palle in mano al sistema, ma almeno ho uno strumento che mi consente di non perdere tempo in cose inutili in nome di un’idea che non c’è e non devo più, quindi, “ringraziare” un essere che non ho mai amato.
    Si chiama coerenza. Wikipedia ha riaperto, se ti interessa… ;-)
    Questo è il mio pensiero, non cambierà nulla nel panorama generale, ma il tuo post lo devi rettificare…
    Come tu ami dire: Santiago, fail!
    PS: qualcuno vuole comprare il mio pc? E’ piuttosto buonino…

  149. [149]

    Io credo che le due persone (Jobs e Stallman)non siano nemmeno lontanamente paragonabili,semplicemente perchè si occupavano di cose diverse (come qualcuno ha gia’ fatto notare…)
    Poi credo che essere felice che qualcuno muoia,ed essere felici che l’infuenza maligna di questa persona sia terminata (cosa in cui dubito parecchio)siano due cose molto diverse….
    Dico anche che se esistesse un premio Nobel per l’informatica forse potrebbe essere assegnato a Stallman (e altri…),mentre se esistesse lo stesso riconoscimento per il marketing forse andebbe postumo a Jobs (e altri)
    Al di la’ di tutto entrambi i personaggi vanno ammirati per la loro coerenzae e perseveranza,ma per come va’ il mondo oggigiorno credo che il piu’ lungimirante sia stato Richard Stallman.

  150. [150]

    Io lo compro io!!

    Almeno tlgo di dosso un prof che nessuno vuole, e che dice di avere da lavorare, ma guarda caso su ogni post di oos.it ci sono decine e decine di tuoi post.

    Lo compro io! Cosi torni VERAMENTE a lavorare.

  151. [151]

    @Rchie
    ma se sei minorenne…
    Il tuo papà di da i soldi?

  152. [152]

    Ugo forse forse, potrò essere tuo padre. Che ti piaccia o no!

    Ho solo imparato a considerare(alla cazzodicane) quelli come te che credono di essere sopra la media solo perché credono di scrivere bene.

    Sai come la penso? Se scrivi bene avrai molti più lettori di chi scrive meno bene, ma non puoi atteggiarti a professore del niente!

    Io quelli come te non li odio stai tranquillo, ma non fatemi la scuola di come io debba vivere(e ho vissuto tanto di quello che si dice la vita)quello no! Non lo sopporto proprio.

    nb. A te personalmente lo feci notare alla tua prima uscita da primo della classe. ;-)

  153. [153]

    Goditi il pranzo domenicale.

    Buona Domenica.

  154. [154]

    @Rchie
    Ora capisco, l’età ti ha un poco spento i neuroni! :-)
    Perché ne devi avere proprio tanti per essere mio padre… Comunque torniamo alle cose importanti: te li da papà i soldi? Senza quelli niente pc…

  155. [155]

    http://www.appuntidigitali.it/4751/la-comunita-open-source-prenda-le-distanze-da-richard-stallman/

    Secondo me bisognerebbe sempre fare distinzione tra persona e il frutto del suo ingegno, qualunque esso sia.
    GNU è un ottimo lavoro, ma non si può dire che Stallman sia una persona facile. Non è che per utilizzare GNU sono obbligato a condividere quello che dice lui.

  156. [156]

    Ugo Sei è resterai un povero Cog*****+one illuso per il resto della tua vita!

    Non serve proprio discutere con te! IMBRODATI DEL TUO STESSO BRODO.

  157. [157]

    We ugo, siccome ho cose importanti da fare sappi che non ho letto tutto il tuo pippone, volevo solo dirti che data la mia natura di non-madrelingua-italiano, sono sempre grato verso mi corregge, che tu ci creda o no. ;)

    Vado a fare altro, perché ora sono un workers di Steve:
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/10/09/steve-workers-il-nuovo-guru-folle-e-affamato/162977/

  158. [158]

    @Rchie, santiago

    Ahahahahahahah siete fantastici, specie @rchie, epic win al suo ultimo post! Grazie di esistere! :D :D

    @Liuk
    Lo stesso vale anche per Apple? Posso quindi usare un Mac senza essere subito bollato FanJobs, sfruttatore di cinesi, impoveritore del pianeta, distruttore della libera informazione? Lo si può usare solo perché è un computer maledettamente buono? Da ciò che leggo qui dentro non mi pare, obiettivamente.

  159. [159]

    Ugolino piccolino piccolino: cresci.
    E il tuo ambiente naturale il mac..aronismo.

  160. [160]

    @Santiago.
    Se veramente ha festeggiato il suo 18° compleanno il fantozzino(almeno per quanto riguarda la parte mentale)e già tanto.

    Lasciamolo imbrodolarsi nella sua smania di superiorità tanto più di fare offese non sa fà.
    Tra l’altro ce lavrà pure piccolino!

  161. [161]

    “Lo stesso vale anche per Apple? Posso quindi usare un Mac senza essere subito bollato FanJobs, sfruttatore di cinesi, impoveritore del pianeta, distruttore della libera informazione? Lo si può usare solo perché è un computer maledettamente buono? Da ciò che leggo qui dentro non mi pare, obiettivamente.”

    Certo che puoi, anch’io uso mac, però purtroppo verrai additato come un idiota (ma anche da chi usa Windows!) che strapaga l’hardware, o appunto della setta di Jobs o della Apple.
    Apple campa anche grazie ai polli, quindi ormai tutta la sua clientela viene vista come un allevamento di polli.
    E prima di dare del pollo anche a me, voialtri, vi ricordo che io la mia gavetta di linux l’ho già fatta (vorrei proprio vedere certe persone configurare una debian di 8 anni fa per far partire il server grafico su un portatile, altro che le distribuzioni di oggi dove ormai viene tutto riconosciuto al volo).
    Rimango ancora aggiornato su tutto ciò che riguarda linux, però ormai il mio sistema operativo principale è MacOS X. E non sono mai entrato in un Apple Store (ne ho uno a 3 km da casa), non sbavo su tutto quello che propina la Apple ma cerco di capire ciò che merita attenzione e cosa no, chiunque sia il produttore.

  162. [162]

    Signori della corta qui si è scaduto nell’abominio dei commenti, si era partiti da un fatto oggettivo fino ad arrivare agli insulti.
    Allora faccio solamente un breve OT, apple ha dei prodotti stupendi dalla linea accattivante e con caratteristiche invidiabili non per ultimo il mac book air con i7. Il prezzo giustifica i componenti? No. Giustifica il software? No. Giustifica lo stile? Sì, parliamoci chiaro lo stile di un air fa invidia a chiunque, io stesso vorrei buttar via 2k € solo per avere quel portatile e poi sinceramente la prima cosa che farei è rimuovere osx (ammettiamolo è orribile, se devo pagare almeno pago per windows).
    Ma poi bisogna ritornare sulla terra e pensare che i componenti se li valutassimo per quel che sono non giustificherebbero il prezzo, o almeno secondo me non trovo una motivazione per buttar via tutti quei soldi, ma questo è un mio pensiero.
    Ritornando IT, si può apprezzare il design, l’etica, la coerenza etc di una casa produttrice (hw o sw) o di una persona, ciò nonostante bisogna accettarla per ciò che è, non mi sentirei mai di dire che Alberto Sordi è stato un bene per l’informatica, non ha fatto nulla per questo, si occupava di altro ed era bravo, stesso discorso per Steve Jobs, era il re del marketing che sarebbe stato in grado di vendere il ghiaccio agli eschimesi ma per l’informatica non ha fatto nulla alla stregua di Sordi per intenderci, nel senso materiale del discorso.
    Almeno questo lo possiamo concordare tutti?
    Fatto questo continuo a dire che Stallman come han detto altri ha la delicatezza di un elefante in un negozio di cristalli tuttavia la politica commerciale di Steve Jobs, in quanto CEO di apple, non ha giovato all’informatica infatti i driver non sono stati resi liberi, bensì le case produttrici di hw hanno deciso di sviluppare un driver per windows e uno per osx con un’unica garanzia che fosse compatibile. Probabilmente se apple non avesse limitato le compatibilità dei propri prodotti ora avremmo driver proprietari per linux et simila ma come mi hanno insegnato la storia non si fa né con i se né con i ma.
    E adesso basta flame @rchie e Santiago siete decaduti nell’indecenza, come ho già detto solo chi non ha argomentazioni valide si rifugia negli insulti, mai abbassarsi ai livelli degli altri (ugo non mi riferivo a te era un discorso generale vorrei evitare di esser frainteso).

  163. [163]

    Io non so se poi sono così cari gli apple… Offrono anche molto, 1158 per un 21,5″ che corrisponde al mio 24″ (!! – ho misurato io la superficie reale), hardware top, costruzione dedicata, qualità indiscutibile. Insomma, io non lo bollerei così facilmente.
    Io il mio pc l’ho pagato soldi, cambiato monitor (ai tempi ben 400 euro), non so se fu linux ma mi partirono 2 HD, scheda grafica ati totalmente incompatibile (sostituita), la memoria non bastava più, cambia qui, smanetta lì, insomma, alla fine ho un accrocchio di lamierino, mille cavi e non so quanto di meno ho speso. Funziona, ma non è un mac, nè come hardware né, tantomeno, come OS.
    Fine OT, e per ritornare IT, ciò che stallman dice è proprio una schiocchezza, non obiettiva, e la comunità (come dal link riportato da Liuk) dovrebbe davvero prendere le distanze. Io le prendo, sono fatto così, un po’ senza mezze misure, ma passai a Linux avendo un winxp perfettamente funzionante e operativo abbracciando un’idea, non certo un sistema migliore e più funzionale, siamo sinceri. Ho sputato sangue per ritornare ad avere un sistema egualmente (quasi) efficiente e veloce.
    Solo un ideale me lo fece fare, ora questo mi fa andare via.
    Forse il mondo open dovrebbe riflettere molto sulle parole di stallman e chiedersi chi vuole realmente essere.

    PS: @Rchie, se tuo papà mi paga il pc ti offro un gelato! :D

  164. [164]

    @Black_Codec io la maggior parte delle volte vengo a postare con XP pensa un pò te che talebano sarei.

  165. [165]

    @ te ugolino vale il post [152]

  166. [166]

    E con questo ho finito il tempo da dedicarti.

  167. [167]

    Per quanto riguarda lo sfruttamento degli operai in Cina o in altri paesi da parte delle aziende delocalizzate Apple o altre imprese, sono in parte d’accordo che è sbagliatissimo agire in questo modo perseguendo solamente il profitto. Tuttavia non è compito delle aziende o degli imprenditori far rispettare i diritti dei cittadini e dei lavoratori, ma deve essere lo Stato a dover garantire tutto ciò.
    Inoltre, pensiamo che senza certe aziende che investono in quei paesi, molte persone non avrebbero un lavoro e quindi morirebbero di fame più di quello che avviene oggi.
    Capisco che sarebbe bello un mondo senza soprusi, ma rendiamoci conto che non sarà mai possibile. Al massimo si potranno limitare, ma non eliminare del tutto.

    Su Apple e Jobs, approvo abbastanza le parole di Stallman. La loro politica nel mondo informatico, non ha giovato sicuramente al medesimo. Pensiamo solamente, se tutti i concorrenti di Apple sul mercato avessero agito come ha fatto quest’ultima, chissà che cosa avremmo oggi…

  168. [168]

    @rchie @Santiago. Siete proprio sfigati bambini…

    Mac os x fa schifo? Ok e ubuntu cos’è?..Una …

    Stallman è un ritardato comunista estremo che mangia schifo vedi il video su internet,per quale diavolo di motivo dovrei anche solo pensare che quel che dice possa essere intelligente?..Steve jobs pace all’anima tua! Meglio lassù senza certa gentaglia.

  169. [169]

    Penso che Stallman è stato diretto, chiaro e sincero. Dire la verità nei momenti delicati è un comportamento che hanno poche persone. Jobs e Bill saranno ricordati come due persone che hanno cambiato il mondo a spese del mondo e hanno bloccato per interessi personali / aziendali l’evoluzione informatica. Servono inventori non venditori incantatori per un populino che appare sempre più populino.

  170. [170]

    Eddai @Rchie, te lo prendo con la panna! :D

  171. [171]

    @Black_Codec
    passi che l’hardware con i mac lo paghi oro
    ma dire che il software apple non merita il prezzo…è evidente che non l’hai mai usato.

  172. [172]

    X UGO (Commento 3)
    Probabilmente sei uno di quelli analfabeti informatici che si rendono conto di cosa ci sia oltre alla soglia del software proprietario. Uno di quelli che ha visto la luce passando a Linux e si rende conto di quanto sia culturalmente (in informatica) piccolo, e quindi si sente inadeguato. Probabilmente da quando usi Linux cominci a sentire la nostalgia delle schermate blu o di CTRL+ALT+CANC.

  173. [173]

    Non so perché, ma da quando sono passato a Mac mi sento più libero, faccio meglio e più semplicemente ogni lavoro e ciò mi rende più libero.

    Dove sono tutte queste catene?
    Il free software è un bene come alternativa che ognuno è libero di scegliere rispetto ad altri modelli chiusi.
    Ma presentarlo come il bene assoluto contro il maligno è ridicolo.

    Stallman è un personaggio ridicolo e che sta ridicolizzado sempre di più un buon concetto come quello del free software.

    Con le ideologie estremistiche non si va da nessuna parte e soprattutto da chi predica concetti di libertà, ci si attendono toni ben diversi dai suoi…

  174. [174]

    Sin ci ho litigato tutti i giorni per parecchio tempo e credimi il vero software apple, quindi l’os ha ben poco da salvare poi se parliamo degli applicativi che girano su mac e non su linux li sono daccordo meglio osx che linux, come ho sempre detto su linux et simila non vi sono sempre reali alternative, su mac stesso discorso di linux o sbaglio? O usi quello che costa un bordello o t’attacchi o nella migliore delle ipotesi parallels et voilà non stai usando osx :-P

  175. [175]

    Il problema, non è la morte come sottolinea RMS, ma è l’influenza negativa che ha avuto nell’ambito della diffusione dell’informatica. A mio avviso parliamo di 2 piani differenti, uno è il piano fisico, che quello ovviamente dispiace a tutti anche a RMS, l’altro è il contributo che ha datto al mondo dell’informatica. Bill, STJ e altri appartengono ad un mondo chiuso, dove l’informatica è vista esculusivamente come fonte di guadagno e non come mezzo per divulgare conosce e cultura, poi che l’80% di chi usa il computer si fermi al colore e alle lucine è sicuramente vero.

  176. [176]

    Sono d’accordo con Stalmann, anche se poteva essere un po meno duro, ma il concetto lo condivido. A volte solo la morte può liberarci dalle piaghe della società. Vedi lo psicon… ….

  177. [177]

    il mio parere il genio
    è’ anche colui che crea prodotti
    facili da usare (Software Arduer compatibili 100%)
    non hanno problemi
    li rende indispensabili per la gente
    Steve Jobs rappresenta queste cose
    poi ricordo che il sistema operativo di Apple deriva da FreeBSD su base unix
    la grande FRASE — ECONOMIA E’ CREARE BISOGNI NELLA GENTE—

  178. [178]

    In un certo senso quello che dice è vero ma poteva andarci piano….
    Infatti steve ha inventato la apple ma dopo che l’ha inventata non è riuscita più a controllare infatti il90% dei brevetti apple sono tutti comprati.(non inventati dalla apple) tutto ció mi fa pensare anche al modo aggressivo in cui la apple sta uccidendo i pc e soprattuto sta uccidendo la fantasia a ogni nerd di costruirai il proprio pc. penso che steve si sia messo a montare computer dopo di chè voleva toglierci a tutti quanti questo diritto!!

  179. [179]

    Ubuntu con la 11.10 ha copiato in modo sfacciato “Preferenze di Sistema” di Mac OS X.
    Pulsanti sul lato sinistro, global menu, dock.
    Ormai cos’ha mac os che non ha ubuntu? Cos’è che c’è di ben poco da salvare?
    Ripeto quanto già detto: tutte le cose buone del mac sono state copiate da ubuntu, poi per stravolgere il tutto in Unity per nascondere il fatto che avevano copiato (peccato che lo stravolgimento abbia intaccato l’usabilità delle cose copiate dal mac).

  180. [180]

    forse a Stalmann bastava dire, come ha fatto Jonathan Franzen, che «No, non voglio dire nulla sulla morte di Steve Jobs perché non mi sembra il momento adatto per discutere quanto odio Apple».

    http://www.corriere.it/economia/11_ottobre_08/farkas_romanzieri_2e736da2-f1ac-11e0-8be4-a71b6e0dfe47.shtml

  181. [181]

    Richard Stallman metti via la rabbia e le tue frustrazioni e costruisci un nuovo sistema operativo innovativo ,unisci il sapere il fare di Steve Joob al tuo, l’arte del bello e non effimero e la semplicità di un codice libero .Nel giardino di casa Steve “con staccionata in oro massicio ” hanno aperto un cancello enorme …che sia ora di fare entrare un nuovo codice universale …. chissà !!!
    Ho bruciato dopo dieci anni i miei SO windows perché lo sappiamo tutti …
    Uso Gnu/Linus e derivati per capire ed imparare …
    Acquisterò un MacBookPro e Lion perchè è bello/stabile/potente come i suoi applicativi aggiungerò comunque un dual boot perchè la libertà di Gnu-Linux non ha uguali ….TUTTO E’ DERIVATO DA UNIX e da li poi i nuovi pionieri hanno dato vita hai loro sogni …
    Richard Stallman con GNU- e tutto il resto …
    Bill Gates con Windows
    Steve Joob con la sua bellissima amata/invidiata mela…
    Mi piacerebbe usare un Nuovo SO con codice libero vestito sempre di colori sgargianti/bello come OSX .
    VORREI che una di queste notti Steve Joob da lassù metta una mano sulla testa di Richard per farlo ragionare e che appoggi sul comodino nella camera da letto una mela con un bigliettino che dica” Richard una mela al giorno toglie il medico di torno …

    Grazie al sito per avermi fatto scrivere queste 2 cosine.

  182. [182]

    @obj67
    poi pero’ magari ci spieghi come fai a far andare linux ALLA PERFEZIONE su un mac.

  183. [183]

    @garuax: se non sbagli vi sono distro apposite.
    @obj67,Piccinini: Un pò di “itagliano” ok, ma l’abuso no eh!
    @liuk: se non erro le preferenze di sistema esistevano da kde 0. qualche cosa, non è stata proprio apple a inventarle ma concordo sul fatto che abbiano copiato molto lo stile di apple, per certi versi migliorandone l’usabilità soprattutto sui netbook dove l’idea di avere una barra solo per tutto è formidabile perché lascia liberi tutti i 10″ per le finestre cosa che in navigazione specialmente non guasta mai.
    @obj67: Acquisterai un MacBook col suo OS e mi giuri di non installare nulla di crackato incluso parallels? Ci credo poco…
    Per il “Nuovo SO con codice libero vestito sempre di colori sgargianti” ormai credo siano anni che ci si lavora, basta vedere gnome3, più rivoluzionaria di quella come GUI non ve ne sono, ma poi aggiungi “bello come OSX” che non c’azzecca nulla con quello che hai scritto prima, saranno 10 anni che osx è sempre uguale, stessa interfaccia grafica stessi colori, cambiano sempre un particolare e tutti li a sbavare, cioè sono passati dal bianco rigato al grigio e tutti giù a dire “nuova veste grafica” minchia che rivoluzione eh!
    “Richard una mela al giorno toglie il medico di torno …” i punti sai come te li completerebbe? Mettendoci un bel vaffa XD No dai questa forse poteva anche esser carina il problema è che quella mela costa 82 brevetti e una decina di operai, non credo che stallman la pensi proprio così, su!
    @Yri: aleee ohoooh finalmente uno che l’ha capito. Prima parlano di libertà dopodiché portano samsung in tribunale e gli vietano di vendere un telefonino simile (ok forse troppo simile quasi identico) all’iphone, e di che libertà si parla allora? Quando diceva “siate affamati, siate folli” a chi si riferiva? Agli avvocati?

  184. [184]

    Lol ci mancava qualcuno che citasse il famigerato post di Cesare Di Mauro del 2009… bene così
    -
    @Andrea: Franzen è uno scrittore e sa usare le parole come un fioretto. RMS sa usare solo l’ascia. A ben vedere il commento di Franzen è ben più duro, ma con la sua abilità retorica (e forse anche perché non ha la barba lunga) passa inosservato
    -
    @Ugo, occhio a far lezioni di italiano: i tuoi post sono imperlati di errori da matita blu tipo la consecutio che va a donnine allegre (comprensibili, siamo su un blog non all’accademia della crusca, si scrive di getto). A leggere le tabelle ministeriali dovrei avere i requisiti in termini di laurea e esami sostenuti per correggerteli. Tuttavia, a differenza tua, non credo abbia senso mettersi a fare lezioncine da quattro soldi su un blog

  185. [185]
  186. [186]

    @Shaitan
    Sì, la consecutio è sempre stata un mio problema, in effetti. Magari mi riporti qualche esempio? Un po’ OT, ma mi sarebbe utile, non scherzo. Giusto un paio, almeno.

    Quanto alla correzione… Dissento. Proprio i blog, la rete, fb, tutto questo è diventato un brodo di brutture inascoltabili. HA SENSO mettersi a correggere, perché HA SENSO parlare un buon italiano. Non dico di scrivere come Umberto Eco, ma neanche come un becero e logorroico dispensatore del nulla. altrm tr pc nn cpsc + nll…
    Forse qualcuno, invece di stare a picchiettare tasti, dovrebbe stare chino su qualche libro. La rete e il web 2.0, purtroppo, hanno anche dei costi. L’accettazione dell’ignoranza è uno di questi. Ignoranza diffusa in rete, eh, mica confinata in ristrette cerchie come nel mondo reale.
    Non veniamo a tirare fuori che conta ciò che si dice e basta. Balle. Stallman che si mangia le caccole dei piedi ha dei grossi problemi. Se ho voglia di vedere un gorilla che si lecca il culo vado allo zoo. Tranquillo, non c’entrano la barba e i capelli…

  187. [187]

    @Ugo no,non ne sono capace,non so manco cosa sto scrivendo ora.Si i gorilla dello zoo sono i miei idoli dopo stallman.Un giorno voglio diventare proprio come lui!!

  188. [188]

    @shaitan non privarlo dell’ unica cosa che gli da gioia.

  189. [189]

    Se è per questo Steve Jobs è sempre andato a piedi scalzi e usava stare con i piedi su ogni cosa. Persone comprese.

    E tanto per dare a cesare quel che è di cesare l’ AppleI e l’ AppleII l’ha costruito tutto tutto Steven Wozniak.

    Altro che genio.

    NB. Cerca di passare al più presto al mac i coso.
    Saresti un professore Sciccoso.

    Ha il gelato era buono specie quello con la panna ma il cono l’ho messo in c+++lo a tua sorella, quindi se puoi rendermelo! :-P

  190. [190]

    Saluti ci vediamo forse tra qualche mese. O al prossimo post dove ci saranno le tue squisite lezioni di grammatica.

  191. [191]

    Anche quando scomparirà Bill Gates il mondo piangerà.. ciò non toglie che abbia passato tutta la sua vita a derubare il mondo. Ammirevole il coraggio e la sincerità di Stallman. 10+++

    Da “il mio nome è nessuno”, Jack Beauregard: “Sicuro, nevada era mio fratello, ma era anche una carogna che non esitava a spararti alle spalle, e a me personalmente ha fregato 10 mila dollari, quindi non rischio la pelle per vendicarlo”.

  192. [192]

    @Rchie

    Mamma mia, mi sa che devi ancora arrivare alla pubertà, mio implume amico.
    Invece di perderti in ciance, hai parlato con papà?

  193. [193]

    Black_codec: ovvio che le preferenze di sistema ci sono in tutti i DE, però in gnome3 su ubuntu 11.10 la finestra è identica a quella dello stesso programma per mac. Prima non era una copia così palese. E’ proprio identica. C’è il mostra in alto a sinistra con le freccette, la disposizione delle icone identica al mac.

    Poi ok Unity avrà anche migliorato la gestione delle finestre nei netbook da 10″ però appena gli schermi si fanno più grandi questa cosa diventa fastidiosa. Io i pulsanti chiudi massimizza e minimizza li vorrei sempre presenti, idem il menu delle applicazioni. Fisso in alto o fisso in finestra, ma fisso lo voglio, non che gioca a nascondino…idem la dock/launcher.
    Non è che adesso pure i 15 e i 27 pollici devono fare le acrobazie ed adeguarsi solo perchè qualcuno vuole diventare cieco su un 10″.

  194. [194]

    @Andrea
    No, guarda, in quella cofanata di stronzate del blog del coniglio non ci entro più!
    L’ho letto a suo tempo, sono andato in bagno di corsa, non apro più quelle pagina, il mio tempo e l’uso di quel poco di cervello che mi rimane preferisco usarlo per altro, piuttosto per bruciarmelo con alcool e droghe varie, è molto meglio che gettarlo via così… nel nulla…

  195. [195]

    Ah, e se qualcuno dovesse per caso domandarsi perché io ho tanto tempo da dedicare ai commenti, rispondo che in realtà sono sempre al lavoro, leggo il blog da uno schifoso iphone chiuso e proprietario che non ho manco pagato perché la compagnia me lo da in comodato per due anni poi diventa mio (offerta pubblica eh? non dedicata a me, e in comodato con credito telefonico, non rate. Quindi mi costa zero. Accidenti come sono stato spennato dalla Apple!), uso delle piccole pause tra una cosa e l’altra che faccio, scrivo da una tastiera bluetooth che si è connessa all’istante con il telefono per colpa di un sistema chiuso e proprietario che non permette libertà d’espressione e diffusione della conoscenza e sono piuttosto rapido a battere sulla tastiera.
    Scrivo così tanto in questo post perché non ci sono capitato per caso: mi ha mandato Steve Jobs in persona.
    Sono in missione per conto di dio…

  196. [196]

    Ugo sei proprio malato! Nessuno si chiede con che scrive il professorino, e solo il tuo bisogno di auto convincerti che sei il primo della classe!

    Bello il tuo lavoro dove vieni pagato per stare a dare lezioni di italiano a noi ignoranti “poveri comunisti”. E sarebbe bello se i lavoratori(o forse gli spremuti)della FoxConn ogni tanto avessero delle pause come te! Si accontenterebbero pure di una pausa ogni otto-dieci ore.

    Ciao proffessore con la mania del primo della classe e pure blasfemo!

    ps. Tra l’ altro sei pure un bugiardo perchè sei già in possesso di un mac ma ti vergogni di farlo sapere.

    Ugolino ugolino che gioca col tastierino bluetoothinoo e si collega al suo pistolinooooo.

  197. [197]

    @Rchie!

    Ehi piccolo! Sei tornato da scuola! Com’è andata? Ti hanno interrogato? Se sì spero sia andata bene, altrimenti papà non ti da i soldi per il pc… Tu comunque ora a pranzo parlagliene, non ti dimenticare. Magari mentre fai i compiti fammi sapere eh. Buono studio e dacci dentro, hai molto da fare ancora!

  198. [198]

    Si saro il tuo bimbo terribile! eeh, ehh, eeh!

    Tu invece quando giri per le campagne scegli alberi di mele(oops.. volevo dire Apple).

  199. [199]

    stallman ha solo ragione e non mi sembra abbia peccato di “delicatezza”. D’altrone la stessa sensibilità non viene dimostrata da chi fa milioni di dollari vendendo prodotti che controllano e limitano la libertà delle persone giocando sulla loro buonafede. Comprare l’ipad è come infilarsi da soli un paio di manette digitali ma l’ignoranza informatica fa si addirittura che diventi uno status symbol!
    Dire che non si sente la mancanza di gente così non è un indelicatezza è difendere i propri diritti che purtroppo molto di voi manco conoscono più. Svegliaaaaaaaaaaa!

  200. [200]

    ugo, che sacrilegio! mettere i blues brothers e jobs nello stesso post.

    jobs nn è degno!

  201. [201]

    Comunque nel pensiero di stallman e in molti dei vostri, c’è un limite insito, proprio di ogni ideologia: considerare l’essere umano un idiota.
    Apple non è un impero del male, non ha costretto nessuno a comprare i suoi prodotti, non è una dittatura, non è un regime. 
    Faccio un prodotto:
    lo vuoi? Mi dai quello che chiedo.
    Non lo vuoi? Non comprarlo
    Dov’è il male?
    Nel creare qualcosa che poi la gente vuole, a cui piace?
    Nel vestire bene un computer? (che comunque funziona bene come ben pochi, non dimentichiamolo).
    Ma insomma, cattivo Jobs o idioti consumatori?
    Io sono per la seconda.
    Se uno fa la fila davanti all’appstore per essere il primo a entrare, è un minchia lui, mica Jobs! Perché è un uomo, non una pecora.
    Questa è una differenza fondamentale, io penso che esistano uomini, lui/voi pecore-adepti. Io vorrei che si svegliassero, lui se la prende con la Apple.

    Io non me la prendo con lo psicon, lui non ha colpa di essere quello che è, è il male, un virus, pagherà per questo, ma non deve pagare per l’idiozia di un popolo che lo accoglie come un dio, unico popolo al mondo a fare questo.
    Fossi stallman direi “cattivo psicon”, io dico “italiani idioti”. E soprattutto: idioti quelli che dovevano far crescere gli umani, colpa degli anticorpi che non funzionano, più che del virus. 
    Quindi inutile prendersela con Jobs e compagnia, la verità è che l’alternativa, “l’anticorpo” è ben lungi da essere tale, con buona pace di Stallman che sa benissimo questo ma non lo dice e crea una lotta ideologica tra bene e male per compensare la debolezza intrinseca del mondo open/free e creare lotte di classe senza senso…

  202. [202]

    @ugo

    ma se il limite insito, proprio (potevi aggiungere immanente, visto che c’eri…) di ogni ideologia è quello di considerare l’essere umano un idiota (considerazione peraltro originale…) e la tua conclusione sul caso Jobs è che lui è sano e gli idioti sono i consumatori mentre per berlusconi gli idioti sarebbero addirittura tutti gli italiani (qui potevi almeno escludere chi non lo ha mai votato, no?) tutto il tuo discorso non si riduce forse a “l’essere umano è un idiota” e dunque il tuo non è forse un discorso intrinsecamente ideologico?

    PS: quando c’era la lotta di classe berlusconi non c’era, i Jobs forse si, ma certo le condizioni delle fabbriche non erano certo quelle della Foxconn.

    ciao, Andrea

  203. [203]

    Azz mi sono perso il 200mo, speravo di spammarlo io…

    Beh, hai sintetizzato bene. Se uno si mette davanti a un negozio dalle due di notte per un iPad/iPhone non credo sia molto intelligente, e credo che la responsabilità di questo sia sua, non del prodotto/produttore all’interno del negozio che apre alle 9.
    Se berlusconi è qui in Italia c’è un motivo: qui può esserci, c’è il terreno fertile, abbastanza stupidità diffusa che gli permette di esistere (chi non lo ha votato fa parte, purtroppo, di una minoranza, e chi non vota lui, ma “l’anticorpo” in realtà vota sempre lui… I fatti parlano).
    Sì, l’essere umano è di base stupido e basico nei suoi istinti (mangiare, fottere – anche il prossimo, dormire), risponde a istinti primordiali, è un dato di fatto.
    Un’ideologia non fa altro che sostituirsi al suo pensiero e lo tira dalla sua parte, lo fa entrare nella sua squadra, un’altra ideologia fa lo stesso, ma cambia squadra. Stallman dovrebbe bacchettare gli umani che si mettono in coda per l’iPad, non dire che la Apple è il male. Se non è la Apple, sarà qualcosa d’altro, arriverà la Pear o la Shell o MS… Non puoi combattere tutti i virus, devi creare un organismo più forte. Ci vuole un’utenza migliore, e questa non la si ottiene certo entrando nello stesso gioco, solo in altra squadra. Altrimenti avrai solo un gregge più grosso.
    Non mi pare sia una ideologia questo mio ragionamento…

    Quanto alla Foxconn, guarda, se la vedano loro… Noi le nostre lotte le abbiamo fatte, si sveglino e ribaltino la fabbrica, la mettano a ferro e fuoco e lascino il mondo senza iPad. Sarebbe ora che la smettiamo di fare i paparini col senso di colpa. Sono uomini, facciano le loro lotte, io spero faremo le nostre.
    E comunque se piangete per la Foxconn, chiedetevi chi lavora ai jeans pagati 5 euro, al cacciavite pagato 10 cent, ecc. Sono operai allo stesso livello della Foxconn, uomini come loro e che lavorano forse pure peggio, ma purtroppo lavorano in anonime ditte. Non hanno neanche l’onore di un nome.
    Pensateci quando comprate qualcosa non necessariamente marchiato Apple…

  204. [204]

    “sarebbe ora che la smettiamo”…
    Mah, l’ho detta grossa, spero che me la cavo…

  205. [205]

    @ugo

    solo alcune precisazioni:
    1) se il tuo assunto è che l’essere umano è di base stupido (post 201 e 203) e che per te questo è il limite/caratteristica fondamentale dell’ideologia (post 201) la tua posizione è appieno ideologica (e questa è una questione di logica);
    2) il ragionamento che fai su virus e anticorpi e organismi altri, ha invece sencondo me un fondo di verità, e l’ecosistema “gnu/linux” secondo me è un ottimo esempio (direi uno dei primi nella storia dell’umanità) di organismo “altro” rispetto a sistemi precedenti…ma attenzione a fottersene del gregge (espressione bruttina e spocchiosa, peraltro), senza di esso tutto è inutile (a meno di non sentirsi soddisfatti nel richiudersi con la propria piccola squadra su un isola deserta)
    3) l’esempio della Foxconn è fatto solo perché in questo infinito post si era partiti parlando della Apple, è ovvio che il discorso vale per tutti in luoghi in cui vi è sfruttamento…

  206. [206]

    @Andrea

    1) veramente non mi risulta tutta questa logica… La mia asserzione viene dall’osservazione della realtà che ci circonda, della strada che l’essere umano percorre e fa percorrere a un intero pianeta e ai suoi simili, dall’osservazione del suo percorso storico. E’ in evoluzione (il che non vuol dire necessariamente in miglioramento), vedremo cosa accade, ma non mi pare si possa proprio definire una specie intelligente. Non vedo alcuna ideologia in questa cosa. Toccherebbe poi definire “intelligenza”, ma forse andiamo troppo oltre.

    2) ti faccio notare che il termine “gregge” non l’ho inventato io, né il suo uso. Gregge e pastore sono termini biblici e comunemente in uso in certi ambienti. Sono d’accordo con te sulla loro bruttezza, mi fanno orrore e li trovo irrispettosi (anche se spesso meritati), ma giro la tua critica a preti e compagnia bella.
    Comunque nel momento in cui non stimoli un pensiero libero e crei una squadra, un gruppo, nel momento in cui crei un’ideologia stai automaticamente raccogliendo un gregge. Linux non esce da questo meccanismo, i fanboy, di qualsiasi fazione, ne sono la prova. A me sta bene linux fino a che non diventa un altra squadra, un’altra ideologia. Stallman, con tutto il suo odio e livore verso Apple e Jobs, alimenta questo meccanismo, i suoi fanboy odieranno Apple perché il loro pastore li odia, una squadra contro l’altra, due ideologie opposte.

    3) sul fatto che sia ovvio anche per i prodotti Apple non lo darei per scontato. Quanti si sono fatti questa domanda comprando un prodotto valex (infima qualità), contenti di spendere meno del costo italiano dei soli bulloni? O un paio di jeans che costano meno della zip? Tutti bravi contro la nestlè o la apple, ma nella quotidianità, nel piccolo gesto quotidiano non darei per scontato che certe riflessioni vengano fatte. E se vengono fatte, si pensa a se stessi, un piccolo pensiero fugace ai bambini che avranno tessuto quel maglione e tutti zitti, mettiamolo subito in un angolo remoto della mente, o avremo meno soldi per andare allo stadio.

  207. [207]

    Sinceramente, non riesco a capire se quest’ uomo e più stressato o più frustrato.

    Forse e tutte e tre le cose. :-P

    Oppure ha solo paura di restare al buio con Scimmioni barbuti come Stallman!

  208. [208]

    @Rchie, lo so che non puoi capire, sono cose da grandi… Forse un giorno.
    Ora però vai a dormire, è tardi, domani scuola, sei stanco, enunci due cose e poi dici che sono tre.
    Dormi piccolo, dormi…

  209. [209]

    Si pappà sei un pappà meraviglioso!

    Saresti il mio papà ideale, ogni giorno una camicia diversa.
    Ma papà, perche questi signori quando vengono ti infilano la camicia alla rovescia?

  210. [210]

    @ugo:
    “Apple non è un impero del male, non ha costretto nessuno a comprare i suoi prodotti, non è una dittatura, non è un regime.
    Faccio un prodotto:
    lo vuoi? Mi dai quello che chiedo.
    Non lo vuoi? Non comprarlo
    Dov’è il male?”
    Nell’obbligare altre case a rimuovere prodotti simili, vedi caso samsung in germania, e con questo chiudo.

  211. [211]

    ” Meglio lassù senza certa gentaglia”

    Ma magari lui non la pensa proprio a questa maniera! :)

    Per il resto, sono davvero allibito che ci sia gente che dia ancora credito a questo personaggio.
    Una persona che dice al suo collaboratore, testuali parole:
    “Spero che committerai quella modifica a emacs al posto di giocare con la tua bimba piccola, perchè per riprodursi non ci vogliono particolarì abilità mentre per sviluppare in un progetto come emacs ci vuole talento vero…”

    Ma a uno così cosa gli vuoi dire??
    Puoi provare compassione, pena al massimo…

    Poi va bhe commentando il solito pensiero per cui chi usa apple o microsoft è un idiota, che solo loro, quelli che usano linux siano gli illuminati dell’informatica, solo loro i detentori del sapere, chi usa altro non sa fare niente, segue la moda, è un pecorone etc etc…bhe è un esempio lampante della saccenza e dell’arroganza che circola nella community linux da qualche anno a questa parte, uno dei motivi per cui ho mollato, ho installato la prima distro linux nel 98, poi mi sono fatto anni con gentoo, quelli sì erano bei tempi, dove sul forum e nella community in generale c’erano ragazzi veramente appassionati di tecnologia, di software, più gente alla Linus che alla Stalmann, dove l’approccio verso chi usava altro era vieni, prova questo nuovo sistema, c’e un alternativa al software proprietario che stai usando, ti insegnamo noi…questo approccio è stato pian piano sostituito con quello, del tipo, noi siamo fighi, voi siete tutti idioti e pecoroni perchè non usate GNU/Linux…per non parlare poi della quantità di fanboy che ormai circolano nei vari forum, oltre a predicare un ideologia che probabilmente neanche loro hanno capito, oltre ad essere fanboy verso apple e ms, oltre a quello, ci sono pure le lotte intestine, del tipo ubunteri di merda, chi usa ubuntu è un lobotomizzato, quelli che usano arch c’è l’hanno più grosso etc…mi spiace veramente vedere questa decadenza in un modo che ho amato.

  212. [212]

    Stallman è solo uno sfigato…

  213. [213]

    Prima di giudicare l’affermazione di Stallman occorrerebbe documentarsi sulle azioni non lodevoli rispetto ai suoi clienti compiute da Apple. Parlo di fatti concreti. Pur apprezzando i prodotti Apple, purtroppo Stallman non ha detto cose false o estremiste.
    Chi è indignato dalle sue parole, si documenti, (youtube o dal vivo capita spesso in giro) vedrà che è difficile eccepire su quanto afferma sui nostri diritti violati da Apple e altre big company.
    Questi giorni è morto Dennis Ritchie, perché nessuno dice nulla? Forse perché non aveva i soldi di Steve?
    Eppure se Steve viene considerato Guru per Ritchie si dovrebbe coniare una altra parla…
    Aloa

  214. [214]

    Io come sviluppatore web e software specializzato conosco abbastanza bene i mondi sia open che closed. E so che gente come Jobs coi suoi vincoli e cavilli sui brevetti e la sua politica di chiusura verso qualunque altra tecnologia ha messo in difficoltà l’evoluzione tecnologica informatica.

  215. [215]

    In questi giorni sono morti Ritchie e dopo pochissimo McCarthy, lo so erano in età avanzata, ma hanno veramente contribuito all’evoluzione dell’ informatica… Di loro si è parlato ben poco e per Jobs tutti questi onori… Non vi sembra un pò di esagerare? Stallman ha ragione! W la fsf.

  216. [216]

    Se Apple fosse rimasta in mano ad entrambi, sia Jobs che Wozniak, probabilmente io ora starei scrivendo da un Mac. E anche Stallman userebbe un Mac. Sta di fatto che non è così. Perchè Woz si è avvicinato a Google? Traditore? No. Qui l’unico che ha tradito lo spirito del vero hacker è stato Jobs. Ritchie era di gran lunga più importante di Jobs, Gates, Allen e tutti gli altri messi assieme. Ma la gente comune, questo non lo saprà mai.

  217. [217]

    beh… ve ne racconto una: passo davanti un negozio in metropoiltana a milano e vedo una foto di jobs con scritto r.i.p.
    al di là dell’americanata, ma vi rendete conto di quanto fumo quel tizio è riuscito a vendere? buon prodotto, nulla da dire (grazie a unix ed al suo server grafico quartz (aspettando… wayland)).

    ma a me fanno ridere i religiosi di una chiesa che tra l’altro pone più vincoli che libertà. dai! questa la dice lunga sul male che quest’uomo aveva perpetrato verso l’utenza.

    che poi stallman sia un po’ sbroccato e senza peli sulla lingua, ok. ma ha ragione.

  218. [218]

    Mi sembra un pensiero idiota quello di Stallman… il software Open Source esiste ed è un’alternativa a ai sistemi cosiddetti chiusi.
    Il desiderio che non esistano Apple e Microsoft e relative filosie è di per sé “fascista” e quindi ancora più chiuso di quanto intenda essere quello degli altri. Mi ricorda l’epoca di Mussolini: solo il partito fascista era legittimo, tutti gli altri furono aboliti.
    Del resto un mondo con solo sistemi e software open source sarebbe veramente, veramente triste e BRUTTO… non ci sarebbe l’eleganza dei prodotti Apple, che certamente rappresentano per tutti un riferimento di eccellenza nel design e nell’usabilità… caratteristiche che nel mondo Open Source non hanno mai adeguata attenzione.

    Stallman, muori tu che è meglio.

  219. [219]

    in risposta a[218] marco

    @ugo, per una volta ti do pienamente ragione: insegna anche a questo essere insignificante l’ italiano. Amen.

    ps. Parla di “fascismo”, quando non riesce a vedere la dittatura attuale, mascherata da democrazia ad un palmo del suo naso. A-ri-amen!

  220. [220]

    Quello che mi sembra incredibile di tutta questa discussione è chi sostiene che senza Steve Jobs non avremmo i computer in casa e non esisterebbe internet. Il mio primo computer è stato uno zx80 di sinclair, e grazie a Commodore e Sinclair oggi abbiamo i PC. Lavoro nel campo dell’informatica e ho avuto almeno 1200 clienti in questi anni. Uno aveva il MAC. Se continuiamo a avere i PC in casa mi spiace dirlo ma lo dobbiamo a Microsoft. OSX si basa su BSD. Steve Jobs non ha creato un sistema operativo, ha implementato un’evoluzione di quello creato da Stallman. Stallman dovrebbe essere dispiaciuto forse che senza di lui non sarebbe esistito Steve Jobs? Mah. Per concludere, se Steve Jobs era un visionario che sapeva prevedere il futuro, visto che pagava 1,30€/ora i suoi operai tramite la FoxConn, facendoli lavorare 10 ore al giorno, si tratta di un futuro inquietante quello che il visionario ci ha preparato.

  221. [221]

    >>>si tratta di un futuro inquietante quello che il visionario ci ha preparato.
    .
    Aspetta ancora un paio d’anni, che poi quando inizieranno a viverli sulla propria pelle, i devoti della libertà-del-nulla, vedremo se continueranno ad avere lo stesso pensiero.

  222. [222]

    Quando Stallman morirà la sua influenza maligna sui cervelli di quei quattro che lo seguono finalmente sparirà con lui!

    Grande Steve Jobs!..Il maiale non merita nemmeno di nominarlo!

  223. [223]

    @ildittatore
    Personalmente credo che avverrà il contrario di quello che dici tu (con i soliti tuoi metodi a dir poco vergognosi, ma sorvoliamo …) e che cioè la figura di RMS, oggi da molti bistratta per i suoi concetti pionieristici e *rivoluzionari* per la nostra epoca, verrà progressivamente rivalutata … con la continua e inarrestabile crescita informatica, di cui oggi noi vediamo solo l’inizio, temi come standard, interoperabilità,privacy e libertà degli utenti diverranno *cruciali* e i sistemi open, gli unici a garantire queste cose, diventeranno sempre più importanti e *necessari*

  224. [224]

    Vergognosi quanto il tuo italiano?..O vergognoso come stallman? In entrambi i casi non credo.

    Il giorno in cui un mentecatto sociopatico pedofilo sarà rivoluzionario,vorrà dire che l’umanità avrà toccato il fondo.

  225. [225]

    Sturatevi bene bene le orecchie al 18° minuto.

    http://www.segfault.it/?p=809

  226. [226]

    Traspare molta disinformazione tra i vari commentatori. Stallman ha espresso il suo pensiero su un Jobs imprenditore, non su un Jobs umano, quindi per me condivisibile. Bisogna a volte saper leggere tra le righe, ma ci si ferma sempre alla prima frase, tanto per commentare un po’ a casaccio e far scadere la discussione; pratica tutta italiana. Miticizzare Jobs non porta a nulla, è solo una campagna mediatica che sfrutta la morte per far soldi e risveglia tanti addormentati che hanno conosciuto la mela comprando l’iphone. A mio avvsio Jobs sarà anche partito col piede giusto, ma non ha inventato nulla. Non ha inventato il mouse, ma ha perfezionato il controller xy. Non ha portato il pc nelle case, perchè questo lo dobbiamo a un grande italiano come Olivetti, o alla commodore o alla xerox. Voglio ricordare che le cpu apple erano prodotte dall’IBM. L’apple ha smesso di usare ibm ed è passata ad intel ultimamente. L’apple è solo un’azienda che ha saputo vendere e vendere bene, perchè dietro ha tutta una carrellata di allocchi che la seguono. Il fallimento dell’informatica c’è, e sta andando avanti. Infatti i buoni propositi di apple sono: far sparire i pc e riempiere il mondo di tablet. Tanto è chiaro che il 90% mondiale usa il pc solo per navigare su internet. Buono lo sviluppo open source invece. A qualcuno che ha scritto: che senso ha lavorare su codici senza essere pagati? Lo stesso significato che ha crackare un programma commerciale!

  227. [227]

    Cazzo, nabbetti che difendono jobs solo perchè siete dei fan,
    forse non potetevi neanche permettervi un iPhone, Stallman ha ragione, Steve Jobs ha danneggiato tutto, Gates ha inventato il tablet A QUALCUNO GLI è MAI FREGATO? NO..

    Jobs ha presentato l’iPad “Che innovazione e così e colà”

    Andate tutti a quel paese user friendly del cazzo il sistema operativo deve essere normale non fatto per principianti, se volete entrare su internet prendete spunto da Linux, STUDIATE.

  228. [228]

    Ben detto Simone, i pc non devono essere fatti per essere usati anche dai principianti, devono essere fatti per le palle di lardo nerd asociali e brufolose che passano giornate sane cercando di fixare uno stupido errore, magari si impara anche qualcosa…ma chi se ne frega.
    Ognuno fa quello che vuole col proprio PC: se c’è qualcuno che vuole usarlo lo usa ed un S.O per i principianti va bene, se c’è qualcuno che vuole imparare meglio magari si studia Linux.

  229. [229]

    $linux = “per appassionati d’informatica”;
    $windows = “un pò per tutti”;
    $apple = “per designers, donne e fighetti;

    Uso windows per giocare e fare un pò di tutto, linux per hacking, apple per far vedere agli amici che sono un tipo cool, sto scherzando Apple non mi serve! heheh.

    Penso che Jobs si è preso troppi meriti che non gli appartenevano in quanto non essendo un informatico non ha inventato un cazzo ha solo avuto delle belle idee e dato ordini a veri geni che le hanno realizzate.

  230. [230]

    apple sta diventando l’istituzione dell’informatica basata sulle semplici apparenze.

  231. [231]

    ma… stalmann ha esgerato ed è stato veramente duro… cmq sono daccordo con lui Il mac è una prigione… è adatto solo a chi non lavora nell’ ambito pc cm programmatore a mio avviso…

  232. [232]

    “Nessuno merita di morire – né Jobs, né Mr. Bill, nemmeno persone colpevoli di mali più grandi di quelli perpetrati da loro” quel babbuino di stallman dovrebbe sciacquarsi la bocca, con queste parole caro richard hai dimostrato l’influenza negativa che linux ha avuto sul mondo dell’informatica, tutti gli uteni linux sono abituati a diffamare windows e mac, tutti gli utenti linux sono abituati a diffamare tutto ciò che linux non è, malgrado siano passati anni dalla morte di jobs guardatevi dal pronunciare parole come quelle di stallman, guardatevi dal parlare senza avere rispetto per nessuno e se proprio volete offendere il sistema più usato al mondo e la sua alternativa fatelo quando il vostro S.O. sia abbastanza utilizzato

  233. [233]

    Ma ti sei appena svegliato o hai visto che è un post del 2011?
    Aggiorna l’orologio di Windows, è rimasto indietro :)

    • [234]

      Non a caso ho detto che sono passati anni dalla morte di jobs e se proprio vuoi saperlo scrivo da un macbook pro

  234. [235]

    @abba
    Gli si è avviato solo ora il sistema operativo…

  235. [236]

    @vito
    Non ti basterebbe una vita per afferrare 1/100 della complessità di un genio come Stallman.
    Hacker, filosofo, sognatore, ha dato vita al più grande esperimento collaborativo nel mondo, che oggi detta legge e che ad altri avrebbe fatto tremare le vene nei polsi al solo concepirlo.
    Come tanti altri mediocri, il tuo interesse è stato catturato solo dalla parte più “esterofila” della sua considerazione, che invece nasconde (nemmeno poi tanto) una logica profonda e innegabile.
    Steve Jobs, semplicemente, ha rappresentato, informaticamente, tutto ciò che Stallman ha sempre combattuto.
    Che t’aspettavi che dicesse? Un paio di frasette ipocrite di circostanza?

  236. [237]

    Per me ha pienamente ragione Stallman, inoltre è risaputo che Jobs di informatica ci capisse ben poco…era Wozniak il genio informatico…lui sarà stato un genio dell’imprenditoria e del marketing…e tutto ciò è in contrasto netto con lo spirito pioneristico…del quale Jobs non rappresenta nulla

  237. [238]

    tutto questo non ha senso, l’ambito professionale non dovrebbe mai prevalere su un avvenimento della gravità di una morte, nessuno ha l’autorità di augurare la morte a nessuno, ma neanche quella di dire sarcasticamente che neppure un uomo “preparatore di grandi mali” la merita etichettandolo come un malfattore

Inserisci il tuo commento