Seth Vidal, creatore di Yum, muore a 36 anni

seth

Con grande rammarico ho appreso ieri la notizia che Seth Vidal, creatore di Yum e noto membro della comunità Fedora e CentOS è deceduto a seguito di un incidente tra una macchina non bene identificata ed il mezzo che più prediligeva usare, la sua bicicletta. Erano all’incirca le nove di sera nei pressi della di città di Durham in North Carolina quando una autovettura lo ha investito alle spalle ed è poi successivamente fuggita senza prestare il dovuto soccorso. Seth è stato portato al più vicino ospedale dove è poco dopo deceduto. L’investitore si è poi consegnato alla polizia ieri pomeriggio.

Seth rimarrà per sempre nei cuori di tutte le persone che hanno lavorato e collaborato con lui nel corso di questi anni, per la sua gentilezza e disponibilità, per la sua estrema umiltà e semplicità. Qualità e pregi che ho potuto apprezzare personalmente negli ultimi tre anni di collaborazione e permanenza nel Team Infrastruttura del progetto Fedora. Mi accolse a braccia aperte ed anche se oberato dalle sue tante attività mi dedicò del tempo innumerevoli volte. Non ricordo una singola occasione in cui la sua risposta ad una e-mail od una richiesta di chat tardasse e le sue risposte risultavano sempre essere pacate ma allo stesso tempo rassicuranti ed incoraggianti.

Oltre che un grande sviluppatore, Seth era una persona meravigliosa e ciò ha permesso di fargli guadagnare in tutti questi anni il rispetto e l’ammirazione di migliaia e migliaia di persone nel mondo che oggi tristemente lo ricordano e piangono per la sua precoce scomparsa.

L’intera redazione si unisce al cordoglio della famiglia di Seth ed augura le più sincere condoglianze.

Tag: ,

Commenti

  1. [1]

    Che dire?
    Già basterebbe yum per avere un’idea della caratura tecnica dell’uomo. Una delle migliori interfacce di gestione pacchetti di sempre.

  2. [2]

    assurdo…

  3. [3]

    … pero è interessante vedere come persone meritevoli di considerazione non vengano invece, minimamente considerate. Non so perche ma ho idea che fosse schiattato un qualche emerito coglione con il solo pregio di essersi fatto fotografare a trombare in spiaggia con la zoccola di turno ora sarebbe in prima pagina con tanto di condoglianze del presidente e di raccolta firme contro i pirati della strada -.-

  4. [4]

    Prima Eugeni Dodonov (ex-responsabile della versione desktop di mandriva e impiegato presso intel per la quale sviluppava driver grafici), poi Johannes Tröscher (membro attivo nella comunità di chakra, di kde e contribui al miglioramento di rekonq), ora Seth Vidal. La comunità linux sta perdendo uomini di spessore e speriamo che la loro “eredità” venga raccolta da persone altrettanto capaci.

  5. [5]

    @dave stamattina ho letto pure del boss di Citrix. Che dire…

  6. [6]

    Un deposito di negri morti.

  7. [7]

    @Guiodic

    Battuta fuori luogo, seppur sempre simpatica.

    Riguardo la notizia, sono molto amareggiato sinceramente, mi dispiace davvero molto, leggendo anche gli altri commenti, sta succedendo proprio una carneficina.

  8. [8]

    Spesso ti capita di sapere che sono esistiti solo quando se ne vanno eppure solo gli artefici silenziosi di quella meravigliosa rivoluzione socialista, l’unica ad avere raggiunto lo scopo, che ha portato una variegata comunita’ di molti a fare causa comune nel mondo informatico in grado di competere che le potenti lobby del settore.

  9. [9]

    @enzo dire che sono d’accordo con te è poco :) .. ed è anche banale dire che un evento del genere porta tanta tristezza, ma quando si perde una bella persona non si può dire altro .. Seth grazie per tutto quello che ci hai donato sia per il lato “tecnico” che per quello umano.

Inserisci il tuo commento