Rilasciata LibreOffice 3.5

LibreOffice 3.5 Infografica

A quasi un mese di distanza dalla prima release candidate di cui vi avevamo parlato in un articolo precedente, la Open Document Foundation annuncia su Twitter il rilascio della versione finale di LibreOffice 3.5.

I miglioramenti introdotti sono molti, specialmente per quanto riguarda Writer. Le principali novità, raccolte in questa infografica, comprendono:

  • Reintroduzione e miglioramento del controllo automatico per gli aggiornamenti.
  • Nuova interfaccia utente per intestazioni e piè di pagina.
  • Controllo grammaticale tramite integrazione di LightProof (sfortunatamente solo per la lingua inglese).
  • La finestra per il conteggio delle parole e dei caratteri ora è dinamica e si aggiorna in tempo reale durante la scrittura.
  • La resa dei caratteri e del documento è stata migliorata grazie ad un aggiornamento del sistema di font hinting.
  • Integrazione fra LibreOffice Base e PostegreSQL.
  • Aggiunta la possibilità di importare grafici e disegni nel formato Microsoft Visio.

Inoltre come avevamo già detto, sono state rimosse tantissime linee di codice non utilizzate, rendendo il software più performante; per lo sviluppo di questa versione del software, è stata impiegata tantissima manodopera a feedback comunitario, rendendo LibreOffice un progetto di cui potersi vantare, nonchè un interessante case study.

Potete scaricare la nuova versione direttamente dal sito ufficiale. Per maggiori informazioni vi rimando alle consuete note di rilascio.

Tag:

Commenti

  1. [1]

    mmmm.. lo scaricherò dal gestore aggiornamenti.. quando sarà possibile ovviamente.. si sa quando?

  2. [2]

    Al momento è prestissimo per ogni data certa. Comunque, a seconda della distribuzione, i tempi vanno dal paio di giorni fino al mesetto.

    Poi c’è l’incognita di Ubuntu. Solitamente le “major” release come questa sono posticipate al nuovo rilascio, ma da qualche tempo Canonical sembra aggiornare i software non critici con più spavalderia.

  3. [3]

    Non credo che la rimozione del codice inutilizzato migliori di molto le performance, più che altro serve a migliorare la leggibilità del codice e a rendere quindi più facile la vita ai nuovi contributors.
    Comunque credo che le performance di LibreOffice siano già ora, con la 3.4.5, di tutto rispetto. L’unico momento in cui è lento, per me, è nell’importazione di documenti non ODF. Ma comunque, essendo solo l’avvio, è del tutto ininfluente.
    Speriamo più che altro che le prossime versioni migliorino in qualche modo l’interfaccia grafica.

  4. [4]

    Su Arch è già disponibile, va molto veloce. Hanno migliorato la compatibilità con kde4 per chi se lo chiedesse. Prima era quasi inutilizzabile quando si dovevano usare le barre di spostamento orizzontali o alcuni form. Ho anche eleborato un file in word con varie formattazioni, funziona decisamente bene, per adesso.

  5. [5]

    Da quando uso Libre Office al posto di Open Office NON trovo più pace.
    Solo problemi.
    Ora l’ultima versione 3.5 presenta evidenti problemi di performance. E’ LENTISSIMO quasi inutilizzabile.
    Ma che hanno combinato questi? Hanno rovinato un prodotto… deve esserci qualche infiltrato della Microsoft tra i programmatori.

Inserisci il tuo commento