Google presenta ufficialmente le estensioni per Chrome

Una delle barriere che hanno trattenuto finora molti utenti Firefox dal passare a Chrome è rappresentata dal vasto numero di estensioni disponibili per il browser di casa Mozilla, finora praticamente assenti (se si escludono i primi passi mossi nei mesi scorsi) per la controparte made-in-Google.

Le cose stanno però cambiando: gli ingegneri di Google hanno infatti rilasciato sul canale di sviluppo di Chrome una nuova versione del browser che attiva per default il supporto al framework per le estensioni (in passato era necessario specificare il flag –enable-user-scripts).

Nonostante questo rappresenti un grosso passo in avanti per Chrome, gli sviluppatori tengono a precisare che questo primo rilascio è stato focalizzato esclusivamente sulla realizzazione dell’infrastruttura e sui meccanismi di sicurezza, in particolare il nuovo sistema dei permessi, che dovrebbe rendere meno pericoloso l’utilizzo di estensioni sviluppate da terze parti.

In futuro l’aggiornamento delle estensioni avverrà in maniera analoga a quanto già avviene con Chrome: verranno installati in maniera automatica, attraverso l’utilizzo del protocollo Omaha.

Al momento il supporto out-of-the-box alle estensioni è disponibile solo nelle versioni di Chrome-dev per Windows ma gli sviluppatori contano, come al solito, di equiparare al più presto le tre principali piattaforme.

È probabile che le API e l’interfaccia del nuovo framework subiranno modifiche (anche radicali) prima dell’arrivo nel canale stabile (o quantomeno in quello beta), pertanto chi fosse interessato a sviluppare estensioni per Chrome farà bene a tenere d’occhio la documentazione ufficiale.

Tag: , ,

Inserisci il tuo commento