Niente GNOME 3 per Ubuntu 11.04 Natty

GNOME3 logo

Cambio di programma per quanto riguarda l’adozione di GNOME 3 in Ubuntu 11.04 Natty Narwhal: contrariamente a quanto dichiarato nei mesi scorsi, la prossima incarnazione della distribuzione non includerà il nuovo desktop environment ma si affiderà alla consolidata versione 2.32.

Le motivazioni che hanno spinto gli sviluppatori di Ubuntu a prendere questa decisione sono essenzialmente tre: l’attuale instabilità di GNOME3 (anche dal punto di vista dell’integrazione con la distribuzione), i ritardi nello sviluppo di GTK3 e i tempi troppo stretti (una sola settimana) tra la data di rilascio di GNOME3 e l’hard freeze di Ubuntu 11.04.

Nonostante questo, comunque, gli utenti di Natty Narwhal potranno utilizzare GNOME3: gli sviluppatori di Ubuntu intendono infatti proseguire il lavoro di integrazione con la distribuzione attraverso un PPA dedicato; l’accesso a questo repository sarà libero e la supervisione dei lavori verrà condotta da un gruppo dedicato, lo GNOME3 Team.

Come già accaduto in passato, quindi, Fedora sarà la prima distribuzione “importante” ad adottare ufficialmente GNOME3 come ambiente desktop. Il risultato sarà all’altezza di Unity?

Tag: ,

Commenti

  1. [1]

    Saggia scelta, molto meglio così

  2. [2]

    poco importa unity in qt è molto interessante

    P.s: Perchè parlate meno della modaiola ubuntu e non ci soffermiamo su distro molto più patriottiche come openmamba (indipendente made in italy 100%)
    e Sabayon che è una rolling per di più (Gentoo based) siamo italiani elogiamo le disro italiane che nervi -.-’

    Andrea i tuoi articoli sono ben fatti nulla da dire in proposito ma mi sembra una cosa così assurda non trovare mai articoli che riguardano distro italiane (il mio punto di vista può anche essere errato e discutibile)

  3. [3]

    concordo con Davide C…in ftti..una volta tanto che c’è qls in italia che si muove..diamogli un po’ di spazio…cribbio!!!!..

  4. [4]

    Ci mancava solo il nazionalismo in salsa opensource

  5. [5]

    @Claudio
    Non è una questione di nazionalismo, semplicemente ci sono sempre delle news su che cosa conterrà la nuove release di Ubuntu mentre di altre distribuzioni non si sa mai niente…
    Sabayon è un ottima distribuzione che ti permette di avere una gentoo senza la complicazione di dover compilare tutto ogni volta, consentendoti di avere cmq tutte le applicazioni aggiornatissime tramite il loro sistema di pacchettizzazione! Inoltre sono presenti diverse edizioni: Gaming, Spin, Core, KDE, Gnome! Il lavoro svolto è ottimo! Purtroppo se uno ha bisogno di stabilità passa ad altre distro come ho fatto io… Teniamo sempre in conto che è stabilmente dentro le prime 10 di distrowatch, ci sarà pure un motivo…

  6. [6]

    ..non che per essere all’altezza di Unity ci voglia poi tanto..

  7. [7]

    sabayon è una distro stabile?

    @Claudio quale è la distro stabile cui tu sei passato?

  8. [8]

    @voi altri
    Perché quelle distro non fanno altro che aggiornare i propri pacchetti. Ma di quelli se ne parla già separatamente.

  9. [9]

    @Davide C.
    Nel bene o nel male, Ubuntu è (probabilmente) la distribuzione più utilizzata e come tale è quella che genera più notizie.

    Non temere, comunque, quando c’è da parlare di progetti importanti (e Sabayon lo è) non ci tiriamo certo indietro.

Inserisci il tuo commento