Fedora 15 userà nuovi nomi per le schede di rete

Fedora on Dell Server

Fedele alla sua natura sperimentale, Fedora 15 introdurrà un nuovo meccanismo di denominazione delle interfacce di rete: il vecchio schema basato sui dispositivi ethX (eth1, eth2, etc) verrà infatti sostituito dal Consistent Network Device Naming.

A detta degli autori di questa nuova specifica, il problema principale dell’attuale meccanismo è l’incertezza legata all’assegnazione di nomi ai dispositivi di rete: su un sistema con più schede di rete, infatti, non è detto che queste ricevano sempre lo stesso nome; potrebbe accadere che, tra un riavvio e l’altro, quella che era indicata come eth0 diventi eth1 e viceversa.

La soluzione arriva dagli ingegneri di Dell e sfrutta il BIOS per assegnare i nomi ai dispositivi; sfortunatamente la nuova denominazione è incompatibile con quella a cui siamo abituati: il prefisso eth viene infatti sostituito da em.

Pur trattandosi di una funzionalità tagliata su misura delle esigenze dei sistemi enterprise, le sue implicazioni interesseranno tutti quei componenti che fanno riferimento ai dispositivi di rete e, in minima parte, anche agli utenti desktop.

Per ovviare ai possibili problemi non è da escludere l’implementazione di un sistema di link simbolici, utile soprattutto nel caso di sistemi con una singola scheda di rete (come buona parte dei PC).

Tag: ,

Commenti

  1. [1]

    Sbaglio o questa nomenclatura è già presente in OSX?
    Ottima cosa comunque :)

  2. [2]

    Bene… tempo fa usavo un programma per creare una VPN tra i computer dell’ufficio… sarà stato anche colpa dell’installazione di Ubuntu estremamente incasinata e con driver proprietari ma il cambio tra eth0 ed eth1 accadeva quotidianamente

  3. [3]

    A me non è mai successo che cambiasserro nome invertendosi…
    E imho è una palla abituarsi a questo cambio.. Lo so sembra una cavolata ma voglio vedere voi ad abituarvi dopo 10 anni che scrivi ethx… Per gli utilizzi desktop è assolutamente irrilevante.

  4. [4]

    @rizlox,

    tempo fa una mia Debian numerava progressivamente i nomi delle ethx ad ogni avvio! O.o

  5. [5]

    Forse sto dicendo una cavolata ma se il discorso si applica non solo ai device ethx ma anche ai dispositivi USB allora è interessante. Io ho una chiavetta Internet Huawei riconosciuta al boot come ttyUSB0 ma che dopo il replugin viene messa in ttyUSB2 e a volte in altri ttyUSBx, quindi mi sarebbe utile che fosse associata a una unica ttyUSB.

  6. [6]

    @Sandro kensan
    Niente supporto per USB o wireless; solo schede ethernet.

Inserisci il tuo commento