Mozilla: Boot to Gecko mostrato al MWC 2012

Mozilla Boot to Gecko

Questo periodo è pieno di fermento tra gli sviluppatori del mondo open source. Fra i vari progetti interessanti che si vedono in questo periodo c’è quello di Mozilla, la casa che sviluppa il noto browser web Firefox, chiamto Boot to Gecko, progetto che mira allo sviluppo di un sistema operativo per smarthphone basato sul kernel Linux.

La caratteristica che rende unico Boot to Gecko è l’essere sviluppato interamente in HTML5, CSS e Javascript. Alcuni potrebbero storcere un po il naso per l’uso di questi linguaggi (tutti orientati ad essere usati più nelle pagine web più che in un sistema operativo, e tutti interpretati) ma vi ricordiamo che l’HTML5 è uno dei linguaggi più usati per lo sviluppo di applicazioni per Android e iOS.

Una dimostrazione dell’OS di casa Mozilla è stata fatta al MWC 2012 (Mobile World Congress), che si sta tenendo a Barcellona in questi giorni, su un Samsung Galaxy S II. L’operatore di telefonia mobile Deutsche Telekom (la Tim tedesca, praticamente) ha intenzione di commerciale un dispositivo che monta Boot to Gecko entro la fine del 2012, quindi presto potremmo vedere dispositivi con sopra la creatura di Mozilla.

Se siete interessati a Boot to Gecko qui trovate l’annuncio ufficiale di Mozilla mentre qui trovate il wiki con maggiori dettagli tecnici. In fine qui trovate il video della dimostrazione mentre qui sotto invece potete vedere una video con Boot to Gecko in azione:

Tag: ,

Commenti

  1. [1]

    oramai fare un sistema operativo mobile non e’ sufficiente per fare la differenza..neanche usando HTML5 o linguaggi fighissimi etc etc… non e’ il punto..perche’ webos aveva la stessa base per i programmatori eppure non ha sfondato.
    Perche’ se lo sono chiesti questi di mozilla?
    Mi auguro di si e che abbiano in mente una strategia forte e credibile su cui puntare
    Scalzare android e ios da dove sono non e’ una passeggiata.

  2. [2]

    Finalmente su un telefonino..

    Firefox a vita…

  3. [3]

    L’interfaccia che c’è in quel video non è quella di default di B2G. L’interfaccia di default è quella che c’è nella prima immagine che avete postato (https://hacks.mozilla.org/2012/02/gaia-mozillas-user-interface-for-boot-to-gecko-all-web-technologies/).
    .
    @noct:
    Questo B2G è completamente diverso da tutti gli altri, anche da WebOS, perché non esistono applicazioni binarie. Saranno tutte applicazioni HTML5, perfino quelle di default.
    .
    Comunque JavaScript su B2G non è proprio interpretato, è compilato JIT.

  4. [4]

    ci vuole un nome più accattivante tipo firephone o ifox o telefonozilla.
    Cazzo ucciderei per avere un telefonozilla.

  5. [5]

    ci vuole un nome più accattivante tipo firephone o ifox o telefonozilla.
    … ucciderei per avere un telefonozilla.

  6. [6]

    @4 erik_ilrosso, senza contare che dovrebbe essere più veloce di un Android in generale: leggendo le caratteristiche, pare che utilizzi pochissimo codice linux per l’avvio, quindi mi sa che utilizzano il minimo indispensabile per far partire la versione modificata di firefox, che sappiamo tutti essere particolarmente performante.
    E poi, voi che ci fate con i cellulari?
    Oltre a piante contro zombi (non so se ci sia una versione html) ed il gioco degli uccelli (quello c’è in html) ma che per caso usate programmi particolari che necessitano di 1GHz di processore?!
    Io ho un Symbian, ed ogni volta che lo uso sono tragedie, senza contare che per spegnerlo e riaccenderlo ci vuole una eternità: rimpiango ancora i vecchi 3220 e 3330, quelli sì che erano telefoni.

  7. [7]

    Lentezza?? Io ho un LG Cookie (ti lascio immaginare)..

    Se 1Ghz mi fa spegnere e accendere il telefonino, accedere al menu’… Email, sms.. Browser.. tutto INSTANTANEAMENTE.. ti lascio immaginare… 1Ghz tutta la vità

    VIVA IL GHz :D

  8. [8]

    @abral,
    già, ed il bello è che anche Gaia – la GUI – è interamente una web application.

  9. [9]

    @abral benissimo se questo aiuta gli sviluppatori.. ma hai idea di quanto e’ pieno il market di app?
    ci sono tanti fattori da considerare..
    ed inoltre.. prendi l’utente finale, che ci sia dentro webos, ios, android o altro.. la vera cosa che gli interessa e’ che alla fine riesca ad avere l’ultima app uscita per fare coem fanno i suoi amici in giro..

    non sara’ una passeggiata

  10. [10]

    No, una passeggiata sicuramente no. Però c’è da considerare che scrivere applicazioni tramite tecnologie web conviene a tutti, sia agli sviluppatori sia agli utenti. Gli utenti potrebbero usufruire delle applicazioni su qualunque dispositivo (e qualunque sistema operativo), gli sviluppatori potrebbero sviluppare applicazioni cross-platform (con un più grosso bacino di utenti e quindi con un guadagno maggiore) senza dover effettuare porting.

  11. [11]

    sul fatto che non serviranno porting, non saprei.. forse HTML 5 potrebbe essere la strada giusta..ma e’ presto per dirlo.
    Attendiamo fiduciosi aggiornamenti da mozilla e magari un telefono mozilla-powered presto

  12. [12]

    Neanche se me lo regalano!!!!!!! Visto come va firefox..non oso immaginare come andra un OS!! Androd tutta la vita!!!

  13. [13]

    >>>Visto come va firefox..

    Dico tanto per parlare… Giusto?

Inserisci il tuo commento