Category Archives: Piattaforme

Niente più Mono su iPhone OS 4?

La presentazione dell’iPhone OS 4 non è da considerarsi tutta rose e fiori. Mentre venivano introdotte una serie di novità importanti (molte delle quali già presenti su altre piattaforme mobili basate su Linux, ma questa è un’altra storia), Apple ritoccava le clausole che accompagnano l’SDK, restringendo il campo di gioco degli sviluppatori.

In particolare nella nuova licenza dell’iPhone SDK 4.0 ora si legge che:

le applicazioni che si collegano alle API documentate attraverso una frapposta traduzione o un layer o uno strumento di compatibilità sono proibite.

Continua »

Tag:

Digg abbandona MySQL per Apache Cassandra

Non bastassero i litigi su chi e come debba proseguire lo sviluppo di MySQL, Digg ha annunciato l’abbandono del popolare database in favore di Cassandra, il distributed database management system originariamente sviluppato da Facebook.

I responsabili del popolare aggregatore di notizie hanno indicato le limitazioni di MySQL nel gestire la loro mole di dati come la principale motivazione alla ricerca di un’alternativa che fosse in grado di scalare in maniera più efficiente. Continua »

Tag: ,

Preview di Moonlight 3

È stata rilasciata da qualche giorno la Preview di Moonlight 3.0. Miguel de Icaza, sviluppatore del progetto Mono, ha annunciato alla comunità Open Source questa nuova versione. Moonlight 3.0 Preview arriva dopo poco meno di due mesi dal rilascio ufficiale della versione 2.0, cosegnata alla comunità il 17 dicembre 2009.

Moonlight 3.0, il plugin Open Source più discusso al mondo, si appresta ad allinearsi alle funzioni di Silverlight 3.0. In realtà, però, è sempre un passo dietro Microsoft che attualmente già sta sperimentando Silverlight 4.0 Beta (rilasciato il 18 novembre 2009).

Continua »

Tag: ,

MSI U135: primo netbook con SUSE Moblin 2.1

MSI e Novell hanno annunciato l’imminente commercializzazione del netbook MSI U135, equipaggiato con la versione 2.1 del S.O. Moblin. Si tratta del primo dispositivo in assoluto a raggiungere il mercato supportato da un microprocessore Intel Atom e basato su SUSE Moblin, una versione di Moblin modificata da Novell in collaborazione con Intel.

Il raggio d’impiego di MSI U135 può spaziare dall’ambito consumer a quello professionale. Il sistema operativo open source offre infatti strumenti adatti alla navigazione e alla consultazione della propria corrispondenza, ma senza trascurare la riproduzione di contenuti multimediali.

Continua »

Tag: , ,

Il team di Ubuntu al lavoro con Google su Chrome OS

Google ha finalmente fatto luce sul progetto Chrome OS, destinato a rivoluzionare il settore dei sistemi operativi quando, nel 2010, farà il suo esordio ufficiale. Al momento i primi test denotano una certa assenza di stabilità, comunque perdonabile considerata la mole di modifiche che l’azienda stessa ha dichiarato di dover ancora apportare prima del suo rilascio al pubblico.

A fianco di bigG, nella stesura del codice, è coinvolta anche parte degli ingegneri al servizio di Canonical, società dietro al progetto Ubuntu.

Continua »

Tag: , ,

Samsung bada: nuova piattaforma open source per dispositivi mobile

Nel variegato panorama delle piattaforme destinate ad un impiego in ambito mobile, farà presto il suo ingresso anche bada, soluzione open source annunciata nelle ore scorse da Samsung e destinata ad essere equipaggiata sui dispositivi che l’azienda coreana lancerà sul mercato nel prossimo periodo.

Il nome scelto, che nella lingua originale significa “oceano”, esprime appieno le intenzioni del produttore, che intende fornire agli sviluppatori uno strumento con cui dare sfogo senza alcun limite alla propria creatività e agli utenti la possibilità di usufruire di un catalogo di applicazioni che, secondo le previsioni iniziali, dovrebbe fin da subito garantire una buona offerta in termini sia di qualità che di quantità.

Continua »

Tag: ,

Palm agevola lo sviluppo di applicazioni open per WebOS

A pochi giorni dall’arrivo dei due ex sviluppatori Mozilla, Palm sembra intenzionata a voler mostrare al mondo l’attitudine “aperta” della sua piattaforma e, muovendosi in una direzione completamente differente da quella della concorrente Apple, ha annunciato una serie di modifiche radicali al processo di pubblicazione delle applicazioni (sia aperte che proprietarie) per il suo WebOS.

La novità principale è che Palm consentirà di pubblicizzare le applicazioni anche senza la necessità di passare attraverso il processo di approvazione: chiunque voglia semplicemente diffondere la propria creatura potrà segnalarla all’azienda di Sunnyvale che, per tutta risposta, fornirà un URL univoco per tale applicazione. Questo processo “libero” non prevede la revisione dell’applicativo da parte di Palm.

Continua »

Tag: ,

Maemo 5 Final SDK

Nokia ha rilasciato l’SDK ufficiale di Maemo 5, nome in codice Fremantle. Con questo SDK sarà possibile sviluppare applicazioni nel sistema Maemo e per dispositivi come il Nokia N900.

Gli ambienti runtime che possono essere utilizzati sono più di uno: Qt Development Frameworks, C, C++ (Maemomm C++ binding), Python (Python for Maemo oppure PySide). Nokia ha anche rilasciato una immagine VMWare (Maemo Virtual SDK) che permette di sviluppare rapidamente le proprie applicazioni.

Oltre a questo Nokia si è anche resa disponibile a rilasciare le proprie applicazioni, quelle presenti su un normale smartphone, da utilizzare per i test di integrazione. Ad esempio se volete sviluppare un add-on per una applicazione Nokia esistente ora potrete farlo direttamente usando l’ambiente di test.

Continua »

Tag: , ,

L’Open Android Alliance sfida Google (il caso CyanogenMod)

Giorni fa, Google aveva avviato una azione formale contro CyanogenMod. Oggi, un gruppo di sviluppatori indipendenti costituisce la Open Android Alliance. Il punto: creare una piattaforma Android completamente Open Source e senza i componenti proprietari presenti, quindi closed source.

Facciamo, ancora un salto nel passato. CyanogenMod, un progetto che lavora su una versione custom del firmware di Android, aveva iniziato a distribuire una versione che conteneva alcune applicazioni Google proprietarie come Google Talk e Android Market. Applicazioni che per essere distribuite necessitano una approvazione da parte di Google, e che CyanogenMod non possedeva. L’azienda di MountainView aveva chiesto a CyanogenMod di interrompere la diffusione dei binari. Il sito del progetto CyanogenMod è stato improvvisamente oscurato.

Continua »

Tag: ,

Clutter si prepara al grande debutto

Emmanuele Bassi ha annunciato la disponibilità di Clutter 0.9.4, una libreria libera per la creazione rapida di interfacce grafiche “avanzate” tramite l’utilizzo di OpenGL; in procinto di essere utilizzata anche all’interno del pacchetto gnome-games, Clutter è alla base dell’interfaccia di Moblin v2.

Clutter 0.9.4 è la prima release candidate della versione 1.0 e porta con sé, oltre al consueto carico di fix, miglioramenti alle prestazioni e il supporto alle specifiche X Input 1.0 (il supporto alla versione 2 di XI verrà introdotto più avanti); l’API di Clutter è da considerarsi congelata ma non sono escluse piccole aggiunte dell’ultimo minuto per poter inserire ulteriori miglioramenti alle prestazioni. Clutter 0.9.4 è installabile parallelamente alla versione 0.8 ma le loro API/ABI risultano incompatibili.

Continua »

Tag: , ,